Nadal: “non vedo l’ora di Wimbledon”

Nadal: “non vedo l’ora di Wimbledon”

In una lunga intervista Rafa Nadal risponde ad alcune domande su come ha vissuto il Roland Garros 2017, sulla sua celebrità e su Roger Federer

Intervistato nei giorni successivi al suo successo a Parigi Rafa Nadal ringrazia tutti coloro che gli hanno fatto sentire la loro vicinanza tramite massaggi: “ringrazio tutti, anche se non ho idea di chi mi abbia scritto perchè ho perso tutti i numeri sul mio telefono e devo aspettare di tornare in Spagna per ritrovarli tutti”.
Nadal ha voluto sottolineare come in ogni giorno del torneo lui non abbia voluto rilassarsi nemmeno un attimo: “ho mantenuto la mia concentrazione solo sul tennis, non mi sono praticamente mai riposato, è questo che mi ha fatto vincere!”

download (1)

Sulla sua celebrità e sulle sue presunte doti da extra-terreste (come lo volete chiamare uno che ha fatto in carriera quello che ha fatto Rafa?) Nadal ha detto che si considera assolutamente un uomo normale e che è un privilegiato a poter fare della sua passione (il tennis) il suo lavoro e la sua vita.

Con il successo al RG17 Rafa Nadal allunga su Pete Sampras e va  -3 slam da Roger Federer “non ho obiettivi, raggiungere Roger non è un ossessione, mi piacerebbe ma quello che ha fatto lui è speciale”
In molti hanno chiesto a Nadal se avesse in mente una pausa “alla Federer” in vista della stagione su erba ma Rafa ha risposto che non vede l’ora di giocare Wimbledon e ha commentato la scelta di Roger: “quello che ha fatto Federer è molto rischioso, tornare a giocare dopo 3 mesi può romperti il ritmo, credo sarebbe controproducente una simile pausa per il mio fisico, non vedo l’ora di Wimbledon.”

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Adolfo Ciccio Costa - 4 mesi fa

    Vincerà ancora tanto ! La prestazione di Parigi è stata mostruosa ! Se riuscirà a giocare ancora con quella determinazione , quest’anno vincerà Wimbledon è un altro 1000

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy