Novak Djokovic rettifica: “Non ho fatto sessismo, parlavo in generale”

Novak Djokovic rettifica: “Non ho fatto sessismo, parlavo in generale”

Sono state molto discusse le sue dichiarazioni in merito al polverone sollevato da Ray Moore riguardo la distribuzione ineguale di denaro tra ATP e WTA: oggi il numero uno del mondo si corregge e giustifica le sue parole con un post su Facebook

2 commenti

Novak Djokovic continua a sostenere che gli uomini dovrebbero guadagnare di più, ma specifica che questo non implica che il prize money del circuito WTA non debba aumentare. Di seguito la traduzione del post pubblicato poche ore fa sulla sua pagina Facebook:

“Carissimi,
Di solito uso questa pagina per condividere la mia soddisfazione con voi, specialmente dopo le vittorie importanti.
Ma stavolta devo prendere un attimo fiato prima di rivolgermi a voi. Come potrete aver visto, mi è stato chiesto di commentare una controversia non voluta da me. Euforia e adrenalina dopo la vittoria di domenica hanno preso il sopravvento e ho rilasciato alcune dichiarazioni che non hanno spiegato al meglio il mio punto di vista, e mi piacerebbe chiarificarle.
Come tutti sapete, mi importa molto del futuro di questo sport e di tutti gli atleti. Il tennis mi ha aiutato molto nella vita e ad essere ciò che sono oggi, perciò ho sentito il bisogno di parlare riguardo una più giusta distribuzione di denaro all’interno del circuito – questo vale sia per gli uomini che per le donne. Dobbiamo combattere per ciò che meritiamo. Non ho mai voluto creare una guerriglia di genere nè tantomeno evidenziare ancor di più le differenze di retribuzione, ma semplicemente mostrare in che modo i giocatori vengono pagati per il loro gioco e la loro fatica.
Il tennis è lo sport che amo e che mi ha dato l’opportunità di aiutare altri che hanno ancora molta strada da fare prima di realizzare i loro sogni. Questo era il mio punto di vista e voglio scusarmi con tutti coloro che l’hanno interpretato nella maniera sbagliata.”

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Anna Lamarina - 1 anno fa

    no no credo che tutti l’abbiano interpretato nella maniera giusta! che delusione Nole!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Massimo Miranda - 1 anno fa

    “Comunque mi infilo regolarmente in una camera ipobarica che modifica determinati valori del sangue.”

    Seconda rettifica.

    Ah, quella ancora non è’ arrivata?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy