Olimpiadi, Watson: «Durante la cerimonia d’apertura, ero la guardia del corpo di Murray»

Olimpiadi, Watson: «Durante la cerimonia d’apertura, ero la guardia del corpo di Murray»

Queste le recenti affermazioni della tennista britannica, molto emozionata per la sfilata in pista del suo paese. In occasione di un evento così importante, alla piccola tennista di Guernsey, è stato affidato un compito bizzarro quanto fondamentale.

Commenta per primo!

Le Olimpiadi di Heather Watson sono ufficialmente terminate, dopo la sconfitta in tre set patita per mano di Elina Svitolina. La britannica ha dovuto alzare bandiera bianca anche in doppio, assieme a Johanna Konta, dopo un’altra battaglia, finita per 6-4 al terzo set in favore delle tenniste di Taiwan, Chan-Chan. Nonostante la 24enne non sia riuscita a conquistare una medaglia per il suo paese, si ritiene comunque molto fortunata di aver partecipato alla cerimonia d’apertura di queste Olimpiadi, sotto le veste di un ruolo tutto inedito per lei.

SICUREZZA – In occasione della sua vittoria ai danni della cinese, Shuai Peng, la britannica ha voluto ricordare un episodio abbastanza singolare, avvenuto durante la cerimonia d’apertura: “ Mi ha reso felice essere lì. Mi dispiace non esserci stata a Londra. E’ stato organizzato per bene, tutto era in orario e potevamo accomodarci anche prima. Appena iniziata la nostra passeggiata – la quale era incredibile e straordinaria – sono stata nominata guarda del corpo di Andy[Murray]. E’ stato un onore e sono davvero contenta di averlo fatto. Semmai, mi abbia aiutato per la partita.’

OBIETTIVI – Pochi giorni prima della sua eliminazione alle Olimpiadi, la numero 67 al mondo aveva le idee ben chiare, riguardo i suoi obiettivi: ‘ Il mio obiettivo è quello di ottenere una medaglia, questo è un sogno ma io non sono qui solo per partecipare. Non ho giocato il mio miglior tennis, Sabato, una delle più brutte vittorie. E’ stata una battaglia fisica e non mi sento così stanca, sono davvero soddisfatta di tutto ciò.’

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy