Rafa Nadal a Parigi: “Come sempre farò del mio meglio”

Rafa Nadal a Parigi: “Come sempre farò del mio meglio”

“Parigi è la città che mi ha dato più soddisfazioni nella mia carriera. Farò del mio meglio, ma come sempre. Riguardo alla Catalogna sento una profonda tristezza” racconta un Nadal pronto a scendere in campo contro Chung per il match che gli consentirà di finire l’anno da n°1 del mondo

11 commenti

Dopo aver passato un po’ di tempo a Maiorca per curarsi il ginocchio- e ricaricare le energie- Rafael Nadal ha fatto rotta per Parigi Bercy, dove l’ultima volta in cui ha raggiunto la finale risale al 2007 quando perse da Nalbandian. Con il ritiro di Roger Federer da Parigi, Nadal è praticamente sicuro di chiudere l’anno da n°1, gli basterebbe infatti solo una vittoria per riconfermarsi al primo posto del ranking Atp.

ROGER PRENDE SEMPRE OTTIME DECISIONI – E’ stato chiesto a Rafa se fosse sorpreso riguardo alle scelte di Roger Federer di quest’anno “No,  per lui hanno funzionato molto bene, e comunque avrebbe avuto una piccola chance in più se fosse venuto a Parigi. Roger prende sempre ottime decisioni, dopo aver vinto Shanghai e Basilea, probabilmente crede che il suo fisico abbia bisogno di riposarsi in preparazione di Londra. A volte se uno è più stanco, rischia di avere degli infortuni”

SONO QUI E FARO’ DEL MIO MEGLIO – Il primo match di Rafa a Parigi sarà contro Hyeon Chung, che ha perso solo 2 games contro Micha Zverev. Nadal è il favorito comunque nel match “Devo vincere almeno un match per mantenere la posizione di n°1 a fine anno, e naturalmente se ci riuscirò per me sarà un traguardo importante. Sono qui e farò del mio meglio, come in tutti i tornei. Ma la stagione non è finita, e ancora non è il momento di pensarci, adesso penso ad avere la giusta preparazione ed essere pronto per il mio primo match.

A MAIORCA PER RIPOSARSI – Avevo bisogno di riposo dopo Shanghai, ho fatto molte partite quest’anno, ho dovuto rinunciare a Basilea. La cosa ovviamente mi è dispiaciuta, ma eccomi qui, felice e nella città più importante della mia carriera”

NADAL E IL PROBLEMA CATALANO – Il sedici volte campione Slam ha parlato inoltre dei problemi intercorsi fra la Spagna e la Catalogna che ha dichiarato l’indipendenza il 27 di Ottobre. Un Nadal dispiaciuto ha detto “Naturalmente sono stati momenti tristi per tutti noi. Momenti duri, però le cose succedono e bisogna accettarle. Io sono nato in un paese democratico, credo nel mio paese e nella mia gente, e credo che alla fine tutto si sistemerà. Questo è ciò che mi auguro,non posso dire altro.

 

rafa nad

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Donna Ross - 1 mese fa

    Buena suerte campione….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rossa Rosa - 1 mese fa

    EL MEJOR VAMOOOOSSSSSSSS

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Andrea Bonacchi - 1 mese fa

    Vamos rafa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Malandrino Graziella - 1 mese fa

    Vai Rafa e comferma la tua bravura….suerte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Laura Mengozzi - 1 mese fa

    N. 1 del mio cuore tennistico. VAMOS RAFA, suerte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rita Laudani - 1 mese fa

    Vamos Rafa!!! Buona fortuna!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Laura Perlo - 1 mese fa

    Vamosssss Rafa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mariateresa Stecca - 1 mese fa

    Pronti ..via!! Suerte..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Trimonti Maurizio - 1 mese fa

    Tic tic

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Maureen Goulding - 1 mese fa

    Grande Rafa. …always our no.1

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Salvino Cepparo - 1 mese fa

    Raffaele vamos

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy