Rafael Nadal: “È un po’ stupido il fatto di non poter parlare al proprio coach”

Rafael Nadal: “È un po’ stupido il fatto di non poter parlare al proprio coach”

Rafa Nadal, impegnato questa sera nella finale maschile, torna a parlare della regola del coaching, a suo modo di vedere non esattamente giusta…

Il n. 1 del mondo, Rafael Nadal, stasera impegnato nell’ultimo atto del torneo, è reduce dalla battaglia in semifinale dove ha rimontato un set a Del Potro. Ciò è stato possibile, come ha riferito anche nella conferenza stampa post match, grazie a un cambio di tattica messo a punto già dall’inizio del secondo parziale.

COACHING – A questo proposito gli è stato chiesto il suo parere in merito a un possibile intervento in campo del proprio coach durante il match. Ecco la risposta del maiorchino: “Ovviamente sei da solo in campo, perché la gente non parla e può parlare dall’esterno, ma è vero che comunque si può parlare di tutte le possibilità e tattiche prima della partita con la tua squadra”, ha detto. “Quindi so le cose che potrebbero accadere, e so cosa devo fare. Naturalmente è facile dirlo ma difficile farlo. Ma continuerò a pensare che è un po’ stupido che tu abbia un allenatore che viaggia con te, sei con lui durante tutta la stagione e ti alleni con lui ogni giorno, ed è un po’ stupido che nel momento più importante, non può dirti niente”. Diversa la posizione di Roger Federer sulla questione, che nello scorso Wimbledon ha detto: “Non sono del tutto d’accordo”.

 

25 commenti

25 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Massimo Morandini - 2 mesi fa

    Ha ragione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. David Leopardi - 2 mesi fa

    Rafa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Guido Galli - 2 mesi fa

    E certo a lui lo Zio lì dà ugualmente i consigli e non gli dicono mai niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Claudio Bianchi - 2 mesi fa

    MI fa morire. Parla regolarmente con lo zio Toni!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Angelo Gallitelli - 2 mesi fa

    Solo su pay tv la finale! e per i pezzenti????? Niente manco lo sport

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Cristina Copello - 2 mesi fa

    Ma se lo zio rompe le palle da una vita da bordo campo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Marco Conte - 2 mesi fa

    Se la regola c’è deve essere rispettata, a prescindere che un giocatore, anche il numero uno del mondo la possa considerare stupida o meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Cristian Quarantelli - 2 mesi fa

    In questo caso concordo con Rafa….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Alberto Cambieri - 2 mesi fa

    Non mi sembra che a suo zio sia mai fregato qualcosa di questo divieto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Fabio Remus - 2 mesi fa

    E’ ininfluente ma se c’è va rispettata…..siccome non gli piace e la reputa banale allora è giustificato infrangerla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Giulio Lalli - 2 mesi fa

    Quando Rafa qualche giorno fa disse che giocando col tetto chiuso sul centrale di NY c’era troppo chiasso, tutti gli adultaori di Federer si sono precipitati nell’insultare Rafa e descriverlo come un piagnucolone, poi arrivarono le stesse identiche parole da parte di Roger, e ovviamente sta volta tutti d’accordo. Qui siamo nella stessa situazione, ora gli si da contro solo perché ha aperto bocca e espresso una sua opinione, quando parlerà anche sua Maestà allora qualsiasi cosa uscirà dalla sua bocca sarà LA VERITÀ!…. Il tennis é l’unico sport in cui al coach non é permesso interagire con il proprio giocatore, forse é arrivato il momento di chiedersi se sia una cosa giusta. E a coloro che screditano Nadal per quanto ha espresso, dico che cambiare questa regola non gioverebbe certo a lui, é uno dei pochissimi in grado di cavarsela da solo in campo, per cui figuriamoci se li dice per un tornaconto personale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Danila Lunghi - 2 mesi fa
      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alessandro Bacchetta - 2 mesi fa

      Quando mai Federer ha detto che è fastidioso giocare col tetto chiuso?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Guido Galli - 2 mesi fa

      Tutto perfetto e sono d’accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Giulio Lalli - 2 mesi fa

      In una conferenza stampa post match ha detto che é difficile giocare col tetto chiuso perché dal rumore non riusciva nemmeno a sentire la pallina che toccava le corde della racchetta. A me piace guardare la conferenza post match dei giocatori e in una di queste, che tra l’altro é su youtube, Roger ha parlato in quel modo riguardo al tetto. Dovrebbe essere dopo il primo o il secondo turno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Giulio Lalli - 2 mesi fa

      Intanto bisogna vedere che tipo di consigli riceve, perché dubito fortemente che Toni riesca a comunicare frasi articolate a Nadal dalla tribuna. Sicura Toni e Rafa sono tra coloro che interagiscono di più sul campo ma pensare che le vittorie dello spagnolo dipendano anche da questo mi sembra un po eccessivo francamente. La regola c’è, va rispettata e sicuramente sbaglia Nadal nel non farlo, ma da qui a dire che questi suggerimenti che riceve siano determinati… Anche perché non é l’unico che interagisce con il coach.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Emanuele Ullo - 2 mesi fa

      Le vittorie di Nadal non derivano dai colloqui con zio Toni, è tutto merito delle bottigliette magistralmente posizionate.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Angelo Pescatore - 2 mesi fa

    Sono d’accordo pienamente con Rafa, una regola che non capirò mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Chiara Demichelis - 2 mesi fa

    cosa vuole ancora? che qualcuno giochi al posto suo? e la famosa forza di trovare la soluzione per vincere in sè stessi l’ha mai sentita?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rosa Abbati - 2 mesi fa

      Hai vinto tu …i quindici slam ?????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Gavina Manunta - 2 mesi fa

      perchè le donne possono farlo ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Laura Perlo - 2 mesi fa

      Ma basta! Vamosssss Rafa!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Diego Olivieri - 2 mesi fa

    Infatti tuo zio sn 15 anni che fa coaching

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rosa Abbati - 2 mesi fa

      Rosica …..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Diego Olivieri - 2 mesi fa

      Nn sto rosicando proprio niente, e’ un fatto… uno che ha avuto il coraggio d dire che a Wimbledon e’ uscito X il fatto d nn aver giocato sul centrale si commenta da se…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy