Roger Federer e l’incognita Roland Garros

Roger Federer e l’incognita Roland Garros

“Non so ancora se giocare o no sulla terra rossa: sarà la decisione più importante della stagione”.

di Redazione Tennis Circus

L’anno non è ancora iniziato, ma Roger Federer ha già messo a segno la prima vittoria della nuova stagione, battendo ieri all’esordio della Hopman Cup di Perth il giapponese Yuichi Sugita con il punteggio di 6-4 6-3. Lo svizzero pensa già alle grandi sfide del 2018, dove è chiamato a difendere due Slam, Australian Open e Wimbledon, e confermare uno degli anni più sorprendenti della sua carriera.

“Ho avuto un ottimo 2017 e spero di ripetermi anche quest’anno, anche se sarà difficile”, ha spiegato al quotidiano Le Parisien. “Naturalmente il mio obiettivo principale è cercare di difendere tutti i miei titoli, anche se sarà molto arduo, anche perché dipenderà molto dai miei più grandi avversari”, ha osservato Roger, che quest’anno ha vinto 7 titoli, fra cui appunto due Major.

Secondo Roger la chiave per una buona stagione è riposarsi e allenarsi adeguatamente durante la pre-season. “Ho preso due settimane di ferie: non era abbastanza, ma dovevo riprendere ad allenarmi. Sono fiducioso, però: se penso che all’inizio 2017 nessuno avrebbe mai immaginato cosa avrei fatto, eppure è successo. Tutto può succedere, anche la Francia ha vinto la Coppa Davis!”, ha esclamato sorridendo. “La cosa più importante è sapere selezionare i tornei e rinunciare ad alcune cose”.

Federer ha poi risposto sulla sua intenzione di giocare o meno il Roland Garros: “Questa è una bella domanda. Certo, la stagione su terra è molto lunga, e quindi se decidi di non giocare, ti concede molto tempo per il recupero e la preparazione. Se invece decidi di giocare, allora devi rinunciare ad altro. In questi giorni ne sto discutendo con il mio team: sarà la decisione più importante della stagione”.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enrico Filippini - 10 mesi fa

    Immagino che il suo sogno sia un fantastico copiaincolla del 2017…..quindi stessa programmazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Adamo Musacchio - 10 mesi fa

    Lascia perdere la terra rossa. Il tuo gioco e’ arte, il fango lascialo ai gladiatori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alessandro Perrone - 10 mesi fa

    Troppo importante Wimbledon…. ma più sulla sabbia rossa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tennis Circus - 10 mesi fa

    Il FantaTennis Circus apre ufficialmente i battenti! Fino alle ore 6 di domattina avete tempo di inviare il vostro pronostico su http://fanta.tenniscircus.com. Vi aspettiamo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Brunella Tamagna - 10 mesi fa

    Non ricevera’ critiche da chi non capusce nulla di tennis…ma sa gia’ ge sulla terra e’ una battaglia persa, finche’ il padrone sara’ un certo NADAL….ILRE DELLLA TERRA ROSSA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pietro Laforgia - 10 mesi fa

    Alberto Buonvino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Buonvino - 10 mesi fa

      Quella merda!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alberto Buonvino - 10 mesi fa

      Di superficie… tanto al Roland viene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Diego Indennimeo - 10 mesi fa

    secondo me è scontato che attenda di vedere quante partite giocherà tra australian open, indianwells e miami. Se dovessero andare male questi tornei con eliminazioni precoci (cosa che però mi sembra difficile) sicuramente farà un mille e lo slam su terra, altrimenti nei primi 5 mesi dell’anno giocherebbe davvero troppo poco. Fosse per lui sono convinto che vorrebbe giocare, non credo gli piaccia l’idea di non farlo più, almeno un altro anno sulla terra rossa vuole esserci…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tommaso Terraneo - 10 mesi fa

    Mai più fango

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Marco Pa - 10 mesi fa

    Ovviamente non può dire che non entrerà mai più su un campo in terra rossa, altrimenti sarebbe bersaglio di critiche continue da chi di tennis non capisce nulla (o dai tifosi avversari che lo vorrebbero veder spompato nella stagione sul rosso per poi vederlo sull’erba in versione 2016).
    È invece chiaro che non giocherà alcun match sul rosso in quanto la scelta è stata vincente lo scorso anno a 36 anni.
    Quest’anno ne compirà 37, ogni ulteriore considerazione è superflua direi……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Milena Ginocchio - 10 mesi fa

    Con te, guardo persino la pubblicità! Sei un incanto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy