Sara Errani saluta la top 100 dopo quasi 10 anni

Sara Errani saluta la top 100 dopo quasi 10 anni

La tennista romagnola, finalista del Roland Garros, da lunedì prossimo uscirà dalle prime cento del ranking Wta. A quasi 30 anni, ‘Sarita’ sta passando uno dei momenti più negativi della sua carriera.

9 commenti

Nonostante le scarse doti fisiche, Sara Errani è riuscita a diventare una top-player grazie alla tecnica, alla tenacia e alla sua incredibile costanza. Qualità così note, quelle della romagnola, che sono ormai quasi diventate un proverbio. Quest’anno, però, i problemi fisici di ‘Sarita’ le hanno segnato la prima parte della stagione. Gli infortuni che l’hanno colpita a fine 2016 e poi a febbraio nella sfida in Fed Cup sono tutt’altro che passati. La romagnola è stata costretta a saltare i tornei di Dubai e di Acapulco e ora è in forse anche nel primo Premier Mandatory sul cemento americano a Indian Wells.

Tennis, US Open 2014 a New York
Sara Errani

102 DEL MONDO – Questi forfait le hanno causato la perdita di numerosi punti, in particolare i 470 della vittoria dell’anno scorso nel Wta Premier di Dubai. Un calo che ha sancito la sua uscita dalle top 100 nel Ranking Wta, dove stazionava ormai da 10 anni, cioè dal 27 agosto 2007. Molto probabilmente Sara dal 6 marzo sarà n. 102 del mondo, ma potrebbe venire superata da Saisai Zheng, Sara Sorribes Tormo (impegnate a Kuala Lumpur) e da Naomi Broady (presente ad Acapulco). Alla peggio, Sarita scenderebbe alla 105esima posizione. La nota positiva è che è uscita subito nei Premier Mandatory di Indian Wells e di Miami e quindi ha la ghiotta possibilità di guadagnare punti preziosi in entrambi i tornei. Sempre che riesca a recuperare dai suoi infortuni e che vi possa partecipare.

 

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Donatello Sapone - 8 mesi fa

    Il posto che le spetta… sopravvalutata!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Corrado J. Ross - 8 mesi fa

    Forza Sara!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone Iaccheri - 8 mesi fa

    Ecco la sua classifica!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Vittorio Imperatori - 8 mesi fa

    Coraggio Sara è un periodo duro ma ce la farai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Topo Merlino - 8 mesi fa

    Tony Martorana

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Maurizio Petti - 8 mesi fa

    Azzeccata la foto che immortala la parte iniziale del suo servizio al fulmicotone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Carmen Santucci - 8 mesi fa

    Non è una giocatrice da top 100. Avrebbe dovuto continuare nel doppio dove solo Grazie al talento di Roberta Vinci poteva rimanere nella top five, invece ha rovinato quel sodalizio …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giulia Micheli - 8 mesi fa

      Signora Carmen Santucci ma lei ha mai preso una racchetta in mano? Dal suo commento fuori luogo e senza alcun senso direi proprio di no… Come fa a dire che a rovinare il sodalizio sia stata la Errani? Ce lo spieghi perchè non mi è chiaro… In secondo luogo il doppio si gioca in due quindi una costruisce da fondo e l’altra chiude a rete dunque non può assolutamente dire che i risultati siano arrivati solo grazie alla Vinci… Poi mi spieghi anche come abbia fatto una giocatrice senza alcun briciolo di talento come dice lei ad arrivare in top 5. Dipende da cosa intenda lei per talento ma Sara ha dimostrato più volte di avere una grande mano (non a caso i 5 Slam in doppio lo confermano). Non si può parlare neanche di fortuna visto che per costruirsi una classifica del genere ci vuole continuità ed una serie abbastanza lunga di ottimi risultati… Ogni pretesto (anche il più assurdo) è buono per attaccare una giocatrice che dovremmo solo ringraziare per quello che ha dato al nostro tennis e che a dispetto di quello che ha scritto lei merita ampiamente la top 100.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Archana Luna - 8 mesi fa

      Grande Giulia.. condibido ogni singola virgola.. e deploro la facilità con si sciorinano giudizi negativi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy