Timea Bacsinszky: «Il sogno che avevo da bambina si è avverato»

Timea Bacsinszky: «Il sogno che avevo da bambina si è avverato»

La 27enne svizzera, in finale nel doppio femminile insieme a Martina Hingis, esprime tutta la sua gioia: «Martina significava tutto per me quando ero piccola. Giocare con lei dopo tutti questi anni è fantastico. Insieme abbiamo raggiunto una forte complicità».

Se sei in coppia contro Martina Hingis sei già a metà del traguardo. Eppure, la 27enne tennista svizzera Timea Bacszinsky, n. 15 al mondo, ha dato prova di cavarsela molto bene anche in doppio: ieri il duo elvetico ha battuto le ceche Hradecka/Hlavackova e oggi alle ore 17 italiane sfiderà le russe Elena Vesnina ed Ekaterina Makarova per regalare al proprio Paese l’oro olimpico.

«MARTINA È IL MIO MITO» – «È un traguardo favoloso – ha confidato Timea al quotidiano francese Le Matin -, è davvero un onore giocare una finale olimpica. Quando ero piccola mi dicevo che sarebbe stato magnifico poter vincere un giorno una medaglia, ma mai avrei pensato di poterci riuscire. Martina è stata un idolo per me quando ero bambina, e aver fatto un simile percorso insieme a lei qui a Rio è qualcosa di straordinario. Tra di noi c’è una forte complicità, soprattutto dal punto di vista umano, che si è creata a partire dalla sfida di Fed Cup contro la Polonia. Adesso abbiamo lo stesso sogno», quello di vincere il loro primo oro olimpico in doppio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy