Wawrinka: “Non sono ancora pronto, devo pazientare”

Wawrinka: “Non sono ancora pronto, devo pazientare”

Stan Wawrinka parla della sua ancora precaria condizione fisica dopo l’eliminazione al primo turno nel torneo di Rotterdam

di Alex Bisi, @AlexBillyBisi

Stan Wawrinka è uscito di scena al primo turno del torneo di Rotterdam per mano di Griekspoor, e la sua condizione fisica è apparsa ancora scadente nonostante a Sofia, la settimana precedente fosse arrivato, pur con qualche difficoltà, in semifinale.

Operato al ginocchio lo scorso anno, lo svizzero fatica a rientrare in condizione, se in Australia c’era da aspettarsi che non riuscisse a far un gran torneo, ora la situazione è meno confortante perché con il passare delle settimane “Stanimal” sembra regredire più che migliorare.

E’ saltato agli occhi che allo svizzero manca mobilità, tutto questo porta ad essere poco incisivo sui colpi in più c’è il rischio che il fattore psicologico entri in gioco e sia un’ulteriore ostacolo nel recupero totale della forma fisica.

TENNIS-NED-ATP

A Sofia è riuscito a smascherare i problemi fino alla semifinale, poi con un Basic in gran forma, vincitore del torneo, ha dovuto cedere, a Rotterdam invece non ha potuto nulla ed è arrivata l’eliminazione al primo turno.

“Devo avere pazienza, devo prendermi il tempo che mi serve per ritornare al livello che voglio, al momento è questa la mia priorità. Ho bisogno di recuperare per tornar al passo con il mio tennis, e anche mentalmente ho bisogno di rigenerarmi perché non son ancora pronto.”

Stan ha poi fatto i complimenti al suo avversario, non sminuendo la sua vittoria nascondendosi dietro alla sua condizione.

“Mi aspettavo una partita difficile, è un giocatore di grande potenzialità e oggi lo ha dimostrato.”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniele Priori - 8 mesi fa

    Figlio di puttana i soldi che m hai fatto perde..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Laleinia Daniela - 8 mesi fa

    Vamos Stan

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy