#27 Pianeta Challenger

#27 Pianeta Challenger

Il resoconto delle 5 finali Challenger con la presentazione dei tornei in programma.

Challenger Banque Nationale de Gatineau (Gatineau, Canada):  Denis Shapovalov ha vinto il suo secondo trofeo Challenger sul terreno di casa a Gatineau, sconfiggendo il connazionale Peter Polansky 6-1, 3-6, 6-3 in quella che è stata la terza finale Challenger tutta canadese, la prima dal 1999. “Peter ha tanta esperienza costruita in tante partite, quindi sapevo che sarebbe stato incredibilmente duro”. Ha detto Shapovalov. “Ho provato a rimanere concentrato durante il secondo e il terzo set. Un paio di punti alla fine che ha fatto la differenza”.Dopo essersi aggiudicato il primo trofeo nella città natale a Drummondville nel mese di marzo, Shapovalov è il secondo adolescente a vincere più titoli quest’anno, al fianco di Frances Tiafoe. E’ il 10° titolo stagionale che viene vinto da un 18enne. Shapovalov guadagnerà 31 posti nella classifica ATP superando il best ranking al n.130 e si issa al numero 11 nella ATP Race To Milan. “Vincere due titoli in Canada è importante e mostra quanto siano importanti i tornei di casa e quanto aiutano. Ogni partita è una battaglia a questo livello ed è stata una settimana molto lunga. Sono felice di uscire con una vittoria E guarderò avanti la prossima settimana “.

The Hague Open (Scheveningen, Olanda): il sesto del seeding Guillermo Garcia-Lopez ha girato l’orologio sulla terra di Scheveningen, rivendicando il suo secondo titolo qui e il  primo dopo 11 anni. E ‘stata una settimana d’epoca per il 34enne spagnolo, che ha combattuto a un trio di tre vittorie, tra cui una vittoria 6-1, 6-7 (3), 6-2 su Ruben Bemelmans in finale. Anche quando è stato il campione del 2006 a Scheveningen, Garcia-Lopez ha vinto il suo primo titolo ATP in due anni, quando si è aggiudicato l’ex ATP World Tour a Bucarest nel 2015. Sognando un ritorno in top 100, l’ex mondo N 23 migliora di 32 posizioni al numero 131 nella classifica ATP.

Garcia-Lopez-finale-Bucarest-2015

San Benedetto Tennis Cup (San Benedetto del Tronto, Italia): Matteo Berrettini ha sostenuto le sue ambizioni di qualificarsi per le prossime finale di ATP sul terreno di casa di Milano, vincendo il suo primo titolo Challenger. Il 21enne non ha ceduto un set tutta la settimana, sconfiggendo il quarto del seeding Laslo Djere 6-3, 6-4 nella finale. Berrettini, che entra per la prima volta nella Top 200, ha guadagnato 56 posti migliorando il best ranking al n.173, è il sesto vincitore italiano nella storia del torneo in 13 anni.

Berrettini 3

President’s Cup (Astana, Kazakhstan):  Il quinto del seeding Egor Gerasimov ha combattuto davanti al padrone di casa e due volte campione Mikhail Kukushkin 7-6 (9), 4-6, 6-4 per il titolo in Astana. Ha segnato il quarto titolo Challenger per il 24enne, già vincitore tre volte nel 2017. Gerasimov, che ha anche sollevato il trofeo a Saint-Brieuc, in Francia, e Karshi, Uzbekistan, quest’anno, ha un bilancio di 20 affermazioni e 4 sconfitte in Challenger. Da febbraio è cresciuto più di 300 posti che gli hanno consentito di fissare il best ranking al n. 123 nelle classifica ATP. Inoltre, i giocatori della Bielorussia hanno vinto tutte le 5 finali di categoria giocate, con anche Uladzimir Ignatik e Ilya Ivashka.

gerasimov

Poznan Open (Poznan, Polonia): Che modo per vincere il tuo primo titolo ATP Challenger Tour! Alexey Vatutin della Russia ha registrato probabilmente la rimonta dell’anno domenica, salvando sei match point per sconfiggere Guido Andreozzi 2-6, 7-6 (10), 6-3 a Poznan. Vatutin ha salvato un paio Championship point mentre serviva sul 6-5 nel secondo set e altri quattro nel tie-break.
Sconfigge il record precedente (match point annullati nel secondo parziale) risalente al 2014.  Sergiy Stakhovsky ne ha disintegrati sette nella finale di Seul nel 2016. Paolo Lorenzi ha anche negato sei nella partita di Caltanissetta del 2016.

Vatutin

L’evento di $ 100.000 a Granby, in Canada, guida il calendario la prossima settimana, con la speranza di casa Denis Shapovalov che vincere un altro torneo di casa. Tre ex campioni sono nel sorteggio, con i vincitori del 2003, ’06 & ’13 Frank Dancevic, campione 2014 Hiroki Moriya e 2015 Vincent Millot.

Negli Stati Uniti si gioca a Binghamton, New York, con l’australiano Jordan Thompson che guida il sorteggio. La star di NextGenATP Alexander Bublik lo segue seconda e il giovane americano Michael Mmoh è del seeding. Akira Santillan cerca di migliorare il suo buon periodo dal suo titolo a Winnetka una settimana fa.

Al scenografico appuntamento di € 64.000 a Cortina, in Italia, Alessandro Giannessi conduce le testa di serie, con Marcel Granollers secondo.

A Tampere, in Finlandia, in uno degli eventi più lunghi della storia di Challenger – l’Tampere Open – Garcia-Lopez vuole bissare il trofeo di questa settimana, mentre Kimmer Coppejans cerca di difendere il suo titolo.

Infine, a Praga, la speranza di casa Adam Pavlasek è il primo del seeding.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy