#28 Pianeta Challenger

#28 Pianeta Challenger

Il resoconto delle 5 finali Challenger con la presentazione dei tornei in programma.

Challenger Banque Nationale de Granby (Granby, Canada): il quarto del seeding Blaz Kavcic della Slovenia ha vinto il suo secondo titolo Challenger in Canada nel corso del mese ha sconfitto il secondo favorito e padrone di casa Peter Polansky 6-3, 2-6, 7-5. Il 30enne ha anche sconfitto Polansky nella finale di Winnipeg. Nel frattempo, Polansky ha terminato finalista in tre Challengers consecutivi sul suolo di casa (Winnipeg, Gatineau, Granby) e si sta avvicinando ad un debutto in top 100.

Binghamton Challenger (Binghamton, New York, USA): Cameron Norrie della Gran Bretagna ha raccolto il suo primo titolo Challenger con una vittoria sconvolgente sulla prima testa di serie australiana Jordan Thompson 6-4, 0-6, 6-4. Norrie è diventata pro in giugno dopo una grande carriera da tennista universitario presso la Texas Christian University. Thompson stava puntando per il suo primo titolo dell’anno dopo una stagione dominante del 2016 con 4 titoli.

Norrie

Internazionali di Tennis di Cortina (Cortina d’Ampezzo, Italia): il quarto favorito Roberto Carballes Baena ha mostrato il suo miglior tennis nella finale, con lo spagnolo registrando una vittoria dominante 6-1, 6-0 contro il terzo Gerald Melzer d’Austria. Carballes Baena raccoglie il suo primo titolo Challenger dal 2015, con tutte e tre le vittorie a questo livello che arrivano su terra rossa.

carballes-baena

Advantage Cars Prague Open (Prague, Czech Republic):  la quarta tds Andrej Martin della Slovacchia ha continuato la sua solida stagione prendendo il titolo 7-6 (3), 6-3 su Yannick Maden della Germania. Anche il 27enne Martin ha dominato questo marzo a San Luis Potosi. Nonostante la sconfitta, Maden può essere contento visto che è stata la sua prima finale challenger nel 2017.

Andrej-Martin-Manerbio

Aamulehti Tampere Open (Tampere, Finlandia): l’ottavo del seeding Calvin Hemery di Francia ha segnato il suo primo titolo di Challenger, sfilando il primo giocatore Pedro Sousa del Portogallo 6-3, 6-4. Il 22enne ha raggiunto la sua prima finale di Challenger lo scorso giugno sul suolo di casa a Blois. Sousa stava cercando il suo secondo titolo Challenger dopo aver vinto  quest’anno a Francavilla.

Hemery

Ci sono cinque Challenger sul programma di questa settimana, con l’evento di $ 125.000 a Biella, in Italia, con il massimo del montepremi mentre torna per il 13 ° anno. Il favorito locale Marco Cecchinato guida il seeding e lo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez lo segue. Leonardo Mayer dell’Argentina, che è reduce dal trionfo nel 500 di Amburgo, è il terzo. Carballes Baena cerca un altro titolo come l’ottava testa di serie Hemery.

Marco Cecchinato
Marco Cecchinato

Il torneo di $ 125.000 a Chengdu, in Cina, è tornato per il secondo anno. Yen-Hsun Lu di Taipei è il grande favorito seguito da Evgeny Donskoy della Russia. Ci sono un paio di NextGenATP che sono i Coreani del Sud, Duckhee Lee e Soon Woo Kwon,che  sono rispettivamente tds 3 e 4.

Yen-Hsun-Lu-img23189_668

Segovia, Spagna ospita un evento da $ 100,000 Challenger per il 27 ° anno consecutivo. Il favorito locale Marcel Granollers guida le teste di serie con Peter Gojowczyk della Germania. Presenti  Un paio di giocatori di NextGenATP, Alex De Minaur d’Australia e Christian Garin del Cile.

Granollers

L’evento di $ 75.000 a Lexington, Kentucky, celebra il suo 23 ° anno consecutivo nel calendario. Il NextGenATP Alexander Bublik del Kazakistan guida il seeding accompagnato dall’americano Denis Kudla . Un altro giocatore NextGenATP,  è l’americano Michael Mmoh,tds 4, mentre Norrie cerca un altro titolo sul terreno americano.

bublik

Infine, il Challenger di 50.000 dollari a Liberec, Repubblica Ceca, ritorna per il quinto anno consecutivo. Il favorito locale Adam Pavlasek è il primo e Oscar Otte della Germania è il secondo. L’ex giocatore di Top 5 Tommy Robredo è il settimo.

Adam-PAVLASEK1-720x480

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy