#8 Pianeta Challenger

#8 Pianeta Challenger

Resoconto dei vincitori dei tornei Challenger della settimana appena trascorsa e presentazione dei due tornei in programma.

I tornei della settimana

Morelos Open (Morelos, Messico): la terza testa di serie e stella della NextGenATP Alexander Bublik del Kazakistan ha vinto il suo primo titolo Challenger con un 7-6 (5), 6-4 contro il cileno Nicolas Jarry. A 19 anni e otto mesi, è il vincitore Challenger più giovane finora quest’anno. Bublik è il terzo vincitore NextGenATP nel 2017, con il coreano Hyeon Chung (Maui) e l’americano Noah Rubin (Launceston). E’ migliorato di quasi 70 posizioni dall’inizio della stagione raggiungendo il best ranking al n.137. Jarry cercava anche lui il suo primo titolo Challenger, e aveva raggiunto la sua prima finale a Quito nel mese di settembre 2014. La sua corsa in Morelos lo spinge di nuovo nella Top 250 ma ha anche avuto un passato tra i primi 200, prima della frattura al polso destro.

bublik

 

Trofio Faip Perrel (Bergamo, Italia): L’ex n.14 ATP Jerzy Janowicz della Polonia continua la sua risalita dopo i tanti infortuni con un 6-4, 6-4 sulla settima testa di serie e NextGenATP Quentin Halys della Francia. La vittoria dà Janowicz rappresenta il suo sesto titolo Challenger e il primo da Genova lo scorso settembre. La vittoria su Halys ha anche interrotto la striscia francese di titoli a Bergamo, dopo le vittorie di Benoit Paire nel 2015 e Pierre-Hugues Herbert nel 2016. Il 20enne Halys termina con la sua prima finale Challenger dell’anno. Stava cercando il suo secondo titolo Challenger, dopo aver vinto lo scorso aprile a Tallahassee.

BNP Paribas Masters - Day Four

Shimadzu Kyoto Challenger (Kyoto, Japan): il favorito locale Yasutaka Uchiyama ha deliziato il pubblico di casa con un 6-4  6-3 sulla sesta testa di serie Blaz Kavcic della Slovenia e ha vinto così il suo primo titolo Challenger. Questo è il secondo anno consecutivo un giocatore giapponese trionfa sul terreno di casa a Kyoto, con Yuichi Sugita vincitore l’anno scorso. Il 24enne Uchiyama aveva raggiunto la prima finale Challenger da Lexington nel mese di luglio del 2015. Kavcic ha perso le due finali di quest’anno dopo aver terminato in finale anche il mese scorso a Bangkok.

Le parole del protagonista

Janowicz: “Questo è solo un altro buon passo per me, perché io sto già pensando di essere di nuovo nella top 15. La prossima settimana giocherò a Breslavia. Ho intenzione di rimanere in buona salute e di essere di nuovo il più forte possibile.L’organizzazione qui è veramente ottima. Direi che questo è stato uno dei migliori direttori di torneo che abbia mai avuto. E ‘stato bello essere qui e la folla è sempre incredibile in Italia! ”

I tornei in programma

Ci sono due tornei in programma questa settimana, con l’evento $ 100.000 in Wroclaw (Breslavia), in Polonia, che con il montepremi più alto torna per il 13esimo anno di fila. Il francese Paul-Henri Mathieu guida il seeding e Lukas Lacko della Slovacchia lo segue. Halys, è la quarta testa di serie, e Janowicz vuole continuare la striscia di vittorie iniziata a Bergamo.E’ anche nel sorteggio l’ex top 10 austriaco Jurgen Melzer. Caruso esordisce contro l’olandese Tallon Griekspoor. Arnaboldi è stato sorteggiato contro contro il ceco Petr Michnev.

a_arnaboldi_GS15639-4
L’evento $ 50.000 in Yokohama, in Giappone,  torna per il 12 ° anno. L’idolo locale Sugita è la prima testa di serie e Henri Laaksonen della Svizzera è la seconda. Il coreano Duckhee Leela terza, mentre Uchiyama e Kavcic cercano un’altra settimana di vittorie in Giappone.

Yuichi-Sugita-Day-Two-Championships-Wimbledon-2tzNceFZwlWl

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy