ATP Challenger San Benedetto: fuori Paire e Gimeno-Traver. Bene gli azzurri

ATP Challenger San Benedetto: fuori Paire e Gimeno-Traver. Bene gli azzurri

Sta entrando nel vivo la tredicesima edizione del torneo ATP Challenger di San Benedetto del Tronto. Nella giornata odierna, in cui si sono disputati i ketchup di priml turno, non sono mancati colpi di scena.

La prima sorpresa è avvenuta in mattinata, con l’eliminazione della testa di serie numero 1 Gimeno-Traver. Lo spagnolo è stato sconfitto dal siciliano Salvatore Caruso, con il netto punteggio di 6-2 6-2. L’iberico è apparso poco concentrato e attaccato alla partita. L’azzurro quindi, partito dalle qualificazioni, si ritrova ora al secondo incontro, dopo aver battuto per la prima volta in carriera un top 100.

image

Salta anche la seconda testa di serie del torneo, il francese Benoit Paire. Il transalpino è stato protagonista di una pessima prestazione contro l’azzurro Filippo Volandri. Dopo essersi aggiudicato agevolmente il primo parziale, infatti, Paire ha smesso di giocare nel secondo set, senza un motivo preciso. Nella terza frazione, infine, il francese si è ritirato sul punteggio di 2-0 per il suo avversario, lasciando strada libera all’italiano.

image

Ottimo esordio invece per il campione in carica Damir Dzumhur. Il bosniaco ha liquidato senza troppi problemi Thomas Fabbiano, imponendosi con il netto punteggio di 6-2 6-3, in poco più di un’ora.

La giornata odierna ha visto anche molti derby tra i tennisti azzurri: Lorenzo Giustino ha eliminato per 6-4 2-6 6-0 Roberto Marcora, mentre Gianluca Naso ha reso amaro il compleanno di Potito Starace, rifilando gli un netto 7-5 6-4. Tra gli azzurri, avanzano anche Giannesi, che si è imposto su Rola e Matteo Viola, che ha avuto ragione del croato Toni Androic. Entrambi hanno vinto i loro incontri con un duplice 6-3.

image

Si è dovuto arrendere invece Federico Gaio, che non è riuscito ad avere la meglio sul tedesco Andreas Beck. L’azzurro però ha lottato, e ha ceduto solo dopo due ore, e in due tie-break (5-7, 2-7).

Nei match serali, da registrare il successo di ben tre italiani. Non ha avuto troppi problemi Paolo Lorenzi, che ha superato il croato Antonio Veic. Il tennista senese, nonostante il riacutizzarsi di qualche problema muscolare, ha abilmente arginato il gioco del suo avversario. 6-3 7-5 il punteggio finale, con Lorenzi che avrebbe potuto chiudere la sfida più agevolmente: nella seconda frazione, infatti, Paolo ha avuto qualche chance di vittoria, prima di farsi riagguantare sul 5 pari.

image

Esce vittorioso dal derby contro Luca Vanni, invece, Matteo Donati. Il 20enne alessandrino si è imposto dopo due ore di battaglia, con il punteggio di 7-6 7-5. Avanza anche Marco Cecchinato: l’italiano ha sconfitto Maximo Gonzales. Dopo essersi aggiudicato un primo parziale molto combattuto per 11-9 al tie-break, Cecchinato ha avuto vita facile nella secodpnda frazione, archiviata con il punteggio di 6-1.

image

Esce di scena invece Edoardo Eremin, sconfitto da Albert Ramos-Vinolas per 6-3 6-4. Nel prossimo turno, l’iberico affronterà lo svedese Lindell.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy