Challenger Caltanissetta: Ymer si impone su Fratangelo e conquista il suo primo trofeo challenger

Challenger Caltanissetta: Ymer si impone su Fratangelo e conquista il suo primo trofeo challenger

Elias Ymer (n.171 ATP) si è aggiudicato la diciassettesima edizione del Torneo città di Caltanissetta (Challenger). Il classe 1996 ha battuto in finale lo statunitense n. 144 del mondo Bjorn Fratangelo (6-3, 6-2).

L’incontro volge in favore dello svedese in occasione del quarto gioco, quando sul punteggio di 1-2 e servizio, Fratangelo si fa “breakkare” spedendo un cross di dritto in corridoio. Sul 5-3 e servizio Ymer, Fratangelo ha la chance di “rubare” il servizio al suo avversario per ben due volte, ma grazie ad un paio di grandi accelerazioni di dritto il tennista di Stoccolma sventa il pericolo.

image

Nel terzo gioco del secondo parziale, con il punteggio sull’uno pari e il ragazzo di Plum alla battuta, lo stesso concede, dopo una scellerata palla corta, una doppia possibilità all’avversario: che nella prima risulta impreciso per pochi centimetri, mentre nella seconda approfitta di un errore gratuito. L’americano è frastornato, non riesce ad esprime il suo gioco ed “esce” dalla partita, infatti i break di svantaggio diventeranno due al quinto game; il sussulto d’orgoglio (2 palle break sul 5-2 e servizio Ymer) non basta per allungare la partita ed evitare la sconfitta.

image

Impietose le statistiche per il giocatore USA, con solamente il 50% di prime in campo, ancor più negativo il dato dei punti vinti con la seconda (43%) ed infine 0/4 nei break points.

Situazione e stato d’animo diametralmente opposti per Ymer, che con la prima vittoria in carriera in un Challenger e i 125 punti incamerati, si proietta verso il 130esimo posto ATP. Il giovane svedese nei ringraziamenti finali dichiara:” Ciao a tutti! Sono felicissimo per aver vinto questo torneo così importante, nonostante sia venuto qui da solo, senza il mio coach (Galo Blanco). Grazie al pubblico per avermi supportato durante tutta la settimana ed un ringraziamento anche a Bjorn, con il quale ho condiviso la cena di ieri.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy