Challenger Nottingham: Fabbiano che peccato! Vince Sela in tre set

Challenger Nottingham: Fabbiano che peccato! Vince Sela in tre set

Thomas Fabbiano è stato sconfitto in finale nel Challenger di Nottingham da Sela. Rimpianti per le occasioni sprecate nel secondo set: poteva andare sul 4-2.

Thomas Fabbiano (103 ATP, tds 4) non riesce a cogliere il terzo titolo stagionale sui campi in erba di Nottingham (Gran Bretagna, $127.000+H) perdendo dall’israeliano Dudi Sela (98 ATP, tds 3) per 4-6 6-4 6-3 in 1h55′. Fabbiano poteva andare sul 4-2 nella seconda frazione, ma Sela è stato eccezionale nel concretizzare al 100% le occasioni avute e poi ha giocato un grande terzo set.

sela

Il primo set è scarno di emozioni e vien deciso dal break messo a segno dal giocatore di San Giorgio Jonico a trenta nel decimo game, al secondo set point (6-4). Nel secondo parziale ci sono rimpianti per il pugliese che dopo aver mancato una palla break nel secondo gioco (1-1), cede il servizio nel successivo a trenta (2-1), ma gli riesce subito il contro break ai vantaggi (2-2). Il tennista di Tel Aviv dopo aver salvato due pericolose possibilità di break nel sesto (3-3), prende il comando delle operazioni nel successivo a trenta (4-3), Sela ha concretizzato le uniche due palle break avute nei due parziali non rischiando fino alla fine. Nella frazione decisiva partenza shock per l’allievo di Fabio Gorietti che incassa un break subito ai vantaggi (1-0), annulla due occasioni di allungo nel terzo (2-1), ma subisce il doppio vantaggio a trenta nel quinto (4-1), tenta una rimonta dimezzando il gap a trenta (4-2) ma le speranze si svaniscono quando subisce il break che vale la partita a zero nel nono (6-3).

Resta una settimana da incorniciare per Tommy, perchè comunque una finale su erba è un piccolo grande “evento” per i nostri tennisti e soprattutto perchè con un salto di 10 posizioni ritorna in top 100 distruggendo il best ranking (93). Non giocherà nessun torneo la prossima settimana: lo rivedremo nelle qualificazioni di Wimbledon.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy