Challenger Segovia: Il ritorno di Luca Vanni

Challenger Segovia: Il ritorno di Luca Vanni

Commenta per primo!

É terminata poco fa la finale del Challenger di Segovia dove Luca Vanni é tornato al successo dopo mesi molto difficili e ha sconfitto in tre set Ilya Marchenko con il punteggio di 6-4 3-6 6-3. Il primo set, viaggia su ritmi bassi con molti errori da entrambi le parti e poca soliditá al servizio. Il primo break, lo ottiene Vanni sul 1-1 grazie a un doppio fallo di Marchenko, break però restituito subito dall’italiano dopo un doppio fallo e un vincente di dritto dell’ucraino. Le palle break, gli errori e i doppi falli si sprecano, nessuno é in grado di mantenere il servizio fino al 4-4 dove Vanni piazza l’allungo decisivo chiudendo il set per 6-4. Nel secondo set, la musica cambia, la soliditá al servizio sale da entrambi le parti e Marchenko sembra riordinare subito le idee. Fino al 4-3 Marchenko, non ci sono break ma al momento decisivo, Luca Vanni commette un altro doppio fallo e subisce il break fatale per l’epilogo del secondo set. Quando il match sembra reindirizzarsi verso l’uscraino, Vanni si porta subito 2-0 nel terzo set salvo poi risubire immediatamente il break ottenuto nonostante l’annullamento precedente di tre palle break. Sul 4-3 Vanni, l’ucraino getta la spugna nuovamente regalando due palle break che portano L’italiano a servire per il match e per il titolo. Vanni nel game finale, annulla una palla break e chiude la pratica per 6-3.

Per Luca Vanni è il secondo trionfo nel circuito Challenger dopo quello a Portorose in Slovenia vinto nel 2015, una grande iniezione di fiducia per un tennista dal grande cuore che ultimamente ha avuto moltissime noie fisiche insieme ad una mononucleosi che ne ha fortemente limitato il rendimento a inizio stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy