Challenger Tour: Carballes Baena nuovo campione di Cortina

Challenger Tour: Carballes Baena nuovo campione di Cortina

Il 24enne spagnolo ha strapazzato nella finale del torneo veneto Gerald Melzer, coronando una settimana da sogno. A Granby festeggia Kavcic, mentre gli altri vincitori di questa settimana sono Calvin Hemery, Andrej Martin e Cameron Norrie

Commenta per primo!

Challenger Cortina

Roberto Carballes Baena, dopo un periodo non semplice, torna al successo in quel di Cortina, annichilendo in finale il malcapitato Gerald Melzer. Le Dolomiti portano davvero bene al tennista spagnolo che l’anno scorso, grazie alla semifinale raggiunta qui, entrò per la prima volta in top 100. Stavolta ha fatto addirittura meglio, concedendo in finale un solo gioco al suo rivale e firmando così il  terzo sigillo personale a livello Challenger.

Challenger Granby

Nel Challenger canadese, il più ricco della settimana, a far festa è il veterano Blaz Kavcic che, al termine di un match combattuto (63 26 75), ha la meglio del padrone di casa Peter Polansky e da domani tornerà ad avere una classifica a due cifre.

Challenger Tampere

In Finlandia il giovane talento francese Calvin Hemery, rifilando un perentorio 63 64 al portoghese Pedro Sousa, si aggiudica il primo Challenger della sua carriera, grazie al quale si isserà stabilmente tra i primi 200 del mondo.

Challenger Binghamton

A proposito di prime volte, quest’oggi è arrivato il primo acuto in un torneo di questa categoria del britannico Cameron Norrie, che meno di un mese fa aveva fatto il suo esordio nel main draw di Wimbledon grazie a una wild card. A sorpresa il 21enne di origini sudafricane si è imposto in tre set (64 06 64) su Jordan Thompson, prima testa di serie e numero 79 del Ranking.

Challenger Prague

Nella capitale della Repubblica Ceca Andrej Martin, quarto favorito del seeding, ha regolato in due parziali (76 (3) 63) il tedesco Maden, iscrivendo pertanto il suo nome nell’albo d’oro della kermesse ceca.  Questi 80 punti sono vitali per le ambizioni di classifica del classe ’89 slovacco poiché, non essendo riuscito la settimana scorsa a confermare la finale conquistata l’anno precedente al 250 di Umago, era precipitato al 215esimo posto del Ranking.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy