Challenger Tour: Grandissima settimana di Vanni in Gran Bretagna. Dominano le teste di serie negli altri tornei.

Challenger Tour: Grandissima settimana di Vanni in Gran Bretagna. Dominano le teste di serie negli altri tornei.

Splendido tennis quello giocato da Vanni nel Challenger di Glasgow, sconfitto solo in finale da Lukas Lacko.
Importante prova di maturità di Mackenzie McDonald e di Arthur De Greef, rispettivamente a Seoul e a Ostrava.
Torna a vincere un torneo Adrian Menendez-Maceiras in Messico.

di Lorenzo Grieco, @LorenzoGrieco

Glasgow– Settimana da incornciare quella di Luca Vanni, attuale numero 314 del mondo. Il 32enne toscano si è arreso solo al terzo set contro un giocatore dotato di ottima esperienza, anche a livello Atp, quale Lucas Lacko. Lo slovacco, numero 104 al mondo, e testa di serie numero 1 del torneo, si è imposto dopo più di due ore di partita con il risultato di 4-6 7-6(3) 6-4. Qualche rimpianto per l’italiano, che in ogni caso sui veloci tappeti scozzesi ha dimostrato di essere ancora un giocatore ostico e di buon livello, capace di imporsi su tennisti come Milojevic o l’azzurro Matteo Viola.
Se fino a un mese fa lo stesso Vanni aveva optato per giocare qualche torneo a livello future, senza dubbio può ritenersi soddisfatto delle sue due ultime settimane, in primis a Francavilla, dove si è arreso contro Quinzi (il quale ha poi vinto il torneo), e soprattutto qui in Scozia. Che possa essere un punto non di arrivo, ma di partenza, per un’annata da incoronare.

Ostrava– In Repubblica Ceca accusa un po’ di stanchezza Gianluigi Quinzi, sconfitto nei quarti di finale dal francese Barrere per 2 set a 0. A causa delle fatiche derivanti dalla vittoria del torneo di Francavilla, l’azzurro ha dimostrato di essere meno brillante fisicamente rispetto a Barrere, il quale ha comunque disputato una partita di ottimo livello. Rimangono comunque delle buone sensazioni, in virtù del prossimo Challenger di Roma in cui lo stesso Quinzi ha ricevuto una Wild Card.
Da segnalare anche il buon cammino di Matteo Donati, il quale dopo aver disputato due consecutivi quarti di finale a Barletta e Francavilla, raggiunge le semifinali qui ad Ostrava. Partita persa contro De Greef, poi vincitore del torneo, in cui ha probabilmente accusato il match molto tirato contro Collarini nei quarti di finale. Così come Quinzi, anche Donati si sposterà al Garden di Roma, dove al primo turno affronterà un tennista non semplice quale Safranek, con cui comunque può giocarsela.
Per ultimo, importanti prestazioni esplicitate da Arthur De Greef, il quale con scalpi di lustro quali Kolar, o soprattutto Stakhovsky, si porta a casa il primo trofeo in questo 2018.

Seoul– Arriva il primo torneo stagionale per Mackenzie McDonald, tennista statunitense, che dopo aver avuto un importante exploit agli Australian Open (sconfitto al secondo turno da Grigor Dimitrov, non il primo che passa, al 5 set per 8-6), conferma di essere ormai un tennista maturo, nonostante la giovane età.
Ottimo il suo tennis qui in Corea del Sud, in cui si segnalano le vittorie importanti contro Lloyd Harris, ma in particolare contro Thompson quest’oggi, sconfitto in rimonta in finale con il parziale di 1-6 6-4 6-1. 

Puerto Vallarta– Chi si rivede! Torna a trionfare, dopo un anno, in un torneo Challenger lo spagnolo Adrian Menendez-Maceiras, classe 1985, autore di una settimana praticamente perfetta. Fantastiche le vittorie, in particolare in semifinale contro Kevin King, e soprattutto quella in finale contro Danil Petrovic, il quale durante la settimana aveva palesato un’ottima condizione. Nonostante ciò, la maggior esperienza dello spagnolo è stata decisiva, che con il parziale di 1-6 7-5 6-3 si è tolto l’ennesima soddisfazione della sua lunga carriera.

Savannah– In America continua a vincere, e a convincere, il boliviano Hugo Dellien. Oggi, affronterà in finale il giocatore di casa Christian Harrison, che da outsider raggiunge l’ultimo atto del torneo, dopo aver sconfitto tennisti del calibro di Thomas Bellucci o Reilly Opelka, e anche il nostro Andrea Arnaboldi. Finale piuttosto aperta, legittimo aspettarsi un bel match.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Isanna Salvemini - 3 settimane fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy