Challenger Tour: molto bene Travaglia e Cecchinato, perde Bolelli. Fabbiano continua la sua corsa in Oriente

Challenger Tour: molto bene Travaglia e Cecchinato, perde Bolelli. Fabbiano continua la sua corsa in Oriente

Ad Ostrava, Stefano Travaglia non ha intenzione di fermarsi e continua a vincere: oggi, ha sconfitto in 3 set la tds 4, Carballes Baena. Molto positiva anche la prova di Cecchinato, che ha sconfitto Trungelliti, mentre non è stato altrettanto bravo Simone Bolelli, superato da Balazs. A Gimcheon, Thomas Fabbiano ha battagliato per più di due ore con Santillan, ma alla fine ne è uscito vincitore 64 al terzo.

Commenta per primo!

TRAVAGLIA, EROE PER UNA SETTIMANA- Continua il fantastico periodo di Stefano Travaglia, tennista di Ascoli Piceno giunto fino ai quarti del torneo di Ostrava dove oggi affrontava il favorito Carballes Baena, tds 4. Dopo un primo set interamente dominato dallo spagnolo, che ha chiuso in maniera piuttosto rapida con lo score di 62, il 25enne azzurro ha completamente ribaltato la situazione, alzando il livello di gioco e sottomettendo il suo avversario, che ha faticato maggiormente rispetto all’agevole parziale d’apertura. Nella seconda frazione di gioco, Travaglia ha piazzato subito il break, nel primo gioco, portandosi avanti e riuscendo a difendere con le unghie e con i denti un preziosissimo vantaggio che gli ha permesso di trascinare l’incontro al terzo set. Nel parziale finale, lo spagnolo Ramirez-Hidalgo ha provato a mettere a segno il break fin dall’inizio, partendo forte e mettendo molta pressione all’italiano, che si è lasciato scappare due chances di break, che avrebbero potuto mettere parzialmente fine ai giochi. Nonostante il momento abbastanza delicato, il tennista ascolano ha mantenuto il sangue freddo ed ha neutralizzato le due opportunità di break; da lì in poi, per diversi giochi non ci sono state palle break fino al 3 pari, quando lo spagnolo ha iniziato a mostrare qualche segno di cedimento al servizio e Travaglia ne ha intelligentemente approfittato, conquistando il game ed avviandosi verso un’insperata vittoria. Fortunatamente, non ci sono stati inceppi in seguito e l’attuale numero 208 al mondo ha potuto vincere il match e conquistare l’accesso alla semifinale che, non solo gli dà la possibilità di giocarsi un posto in finale domani, bensì anche di usufruire dello Special Extempt che gli consente di prendere parte al Challenger di Roma della prossima settimana, senza dover passare dalle qualificazioni.

FABBIANO E CECCHINATO OK, FUORI BOLELLI- Gli altri italiani impegnati nella giornata odierna sono in gran parte andati in scena ad Ostrava. Nella parte alta del tabellone, Marco Cecchinato e Simone Bolelli hanno fatto la loro apparizione in campo per giocarsi, nei rispettivi incontri, un posto in semifinale: i due azzurri hanno ottenuto due risultati diversi ed il più fortunato, o meglio il più abile a centrare la vittoria, è stato il palermitano. La tds 8 ha superato in una sfida molto tirata e durata quasi due ore l’argentino Trungelliti, sconfitto con il punteggio di 76 (2) 63. Nel primo parziale, Cecchinato ha clamorosamente mancato la bellezza di 7 set point prima di chiudere al tie-break, mentre c’è stata molto meno partita nel secondo set, finito 63 nelle mani del tennista di Palermo grazie a due break messi a segno. Al contrario, Bolelli è uscito sconfitto dal match contro il qualificato Balazs, il quale ha avuto la meglio in 3 parziali. Nel primo set, il 27enne di Budapest ha fallito 6 set point sul 65 prima di cedere al tie-break 74, invece nella seconda frazione, quando Bolelli sembrava indirizzato verso il trionfo grazie ad un sostanziale vantaggio di 30, l’ungherese ha messo in atto una grande rimonta che gli ha permesso di inanellare un parziale di 6 giochi di fila. Infine, nel set decisivo c’è stato un grande equilibrio spezzato solo nel decimo game, quando Bolelli ha ceduto a 30 il servizio ed ha perso il match. L’ultimo azzurro impegnato ad Ostrava è stato Stefano Napolitano, che però non ha potuto mettere fine al suo match in quanto sospeso all’inizio del secondo parziale, dopo che il tennista di Biella aveva dominato Pavlasek nella prima frazione con un netto 62. Non bisogna dimenticare, inoltre, che Thomas Fabbiano si trova a Gimcheon dove è impegnato nel Challenger di questa settimana e, nella giornata odierna, è sceso in campo per il match di quarti di finale contro Akira Santillan. L’incontro è durato più di due ore ed il tennista pugliese è partito meglio del suo avversario, quest’ultimo dominato nella prima frazione terminata con lo score di 62. Nel secondo set, il nipponico ha provato a variare qualcosa ed i risultati si sono visti, non a caso il parziale è finito nelle mani di Santillan 75, dopo diversi set point falliti sul 54. Infine, nella frazione decisiva, ci sono stati diversi break che però non ha condizionato il sostanziale equilibrio che ha regnato, ma che alla lunga ha premiato Fabbiano, vincitore 64.

CHALLENGER SAVANNAH- Negli Stati Uniti, si sono disputati solamente 3 match e ad uscirne vincitori sono stati Sandgren, 76 al terzo su Laaksonen, Sorgi, con un duplice 62 ai danni di Kozlov, e McGee in due parziali su Marcus Giron.

CHALLENGER GIMCHEON- In Corea del Sud, nei due restanti match hanno conquistato la semifinale Teymuriaz Gabashvili, giustiziere di Pospisil in due set, e Blaz Kavcic, che ha agevolmente battuto Chiudinelli e domani sarà l’avversario di Fabbiano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy