Challenger Tour: un super Travaglia batte in due set Ramirez-Hidalgo, avanti in scioltezza Napolitano, ma anche Fabbiano

Challenger Tour: un super Travaglia batte in due set Ramirez-Hidalgo, avanti in scioltezza Napolitano, ma anche Fabbiano

Entrambi impegnati nel Challenger di Ostrava, i due azzurri hanno dominato i rispettivi match e sono approdati ai quarti di finale. Travglia ha rifilato un perentorio 63 61 alla tds 5, lo spagnolo Ramirez-Hidalgo, Napolitano, invece, ha superato il rumeno Dima con un sonoro 61 62. Nel challenger di Gimcheon, buona prova di Fabbiano, che conquista i quarti senza faticare più di tanto.

Commenta per primo!

3/3 ITALIA- Giornata più che positiva per l’Italia per quanto riguarda il mondo challenger, non a caso tutti e 3 gli azzurri impegnati nella giornata odierna hanno portato a casa una vittoria. Il primo capace di far sorridere la propria nazione è stato Thomas Fabbiano, impegnato a Gimcheon, in Corea del Sud, e dunque sceso in campo in mattinata a causa del fuso orario. Il 27enne di Grottaglie ha sconfitto in poco più di un’ora il beniamino di casa, Duckhee Lee, nonchè tds 7, che ha ceduto con lo score di 63 62. Gli altri due italiani che hanno fatto la loro apparizione sul campo invece, si trovavano a molti km di distanza, di preciso ad Ostrava, in Repubblica Ceca ed hanno quindi iniziato il match qualche ora più tardi. Come da programma, il primo a scendere in campo è stato Stefano Travaglia che, reduce dall’ottima prestazione a Francavilla, se la vedeva contro un avversario dal grosso calibro, ovvero lo spagnolo Ruben Ramirez-Hidalgo, tds 5; il tennista ascolano ha sfoderato, contro ogni pronostico, una prestazione sublime, grazie alla quale ha messo a tappeto il suo avversario, capace di racimolare solamente 4 giochi. Successivamente, è stato il turno di Stefano Napolitano che, dopo un esordio molto soft, ha incontrato dall’altra parte della rete il lucky loser Dima: l’azzurro, come nel match d’apertura, è andato sul velluto ed ha sconfitto il suo avversario con lo stesso identico punteggio della sfida precedente.

CHALLENGER OSTRAVA- Nei due restanti match in Repubblica Ceca, hanno trovato la vittoria le tds 2 e 4: Pavlasek e Carballes Baena. Il tennista ceco ha sconfitto in un derby il suo connazionale Kolar in maniera piuttosto agevole; il giocatore originario della Spagna ha invece passeggiato su Yannick Reuter, che è stato sconfitto dopo solo un’ora di gioco e con un netto 60 62.

CHALLENGER GIMCHEON- Nella parte occidentale dell’Asia, oltre alla vittoria di Thomas Fabbiano, sono stati disputati altri 3 match e le sorprese non sono assolutamente mancate. Sono infatti state eliminate ben 3 tds, le quali corrispondono ai nomi di Lee, come già citato per mano dell’azzurro Fabbiano, Marchenko, estromesso dal nipponico Santillan, autore di una rimonta degna di nota, e Soeda, che ha ceduto all’esperto Gabashvili, vincitore 64 63. Infine, è riuscito a strappare un’importante vittoria Vasek Pospisil, tds 3, che ha avuto la meglio di Hurkacz, qualificato polacco che ha tenuto impegnato il suo avversario per quasi due ore.

CHALLENGER SAVANNAH- Nell’evento Challenger più ricco della settimana, ha facilmente vinto il suo match la tds 6, Kozlov, che ha estromesso dal torneo l’indiano Ramanathan; al contrario hanno dovuto faticare per conquistare l’accesso ai quarti Giron, che ha battuto in un incontro altalenante Blaz Rola, e McGee, il quale l’ha spuntata solo 76 al terzo contro Ante Pavic. Attualmente è in corso l’ultimo match di giornata, che vede opposti Cristopher O’Connell e Joao Pedro Sorgi, quest’ultimo avanti di un parziale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy