Circuito Challenger: i risultati di Vancouver, Cordenons e Meerbusch

Circuito Challenger: i risultati di Vancouver, Cordenons e Meerbusch

Ecco i risultati della giornata di ieri dei challenger di questa settimana.

Nella giornata di ieri si sono disputati i secondi turni di tutti e tre i challenger in programma questa settimana: andiamo a scoprire chi ne è uscito vincitore.
Iniziamo da Cordenons, dove solo un italiano ha superato il secondo turno, anche se la sfida tra Viola e Volandri dovrà disputarsi oggi. Ma procediamo con ordine. Non ci sono stati problemi per la testa di serie numero 1, Albert Ramos-Vinolas che ha superato con un doppio 6-2 l’austriaco Michael Linzer; lo sfidante dello spagnolo ai quarti sarà la testa di serie numero 6, nonchè suo connazionale, Roberto Carballes Baena, che ha battuto per 6-4 6-3 lo sloveno Grega Zemlja. Un altro giocatore a raggiungere i quarti di finale è stato Kenny De Schepper, numero 4 del tabellone, che ha superato per 6-0 7-6(2) il nostro Alessandro Giannessi; a sfidare il transalpino per un posto in semifinale sarà Adrian Ungur, il quale ha superato un altro italiano, Gianluca Naso (ottavo del seeding), per 1-6 6-2 6-4. Seguendo il tabellone, il successivo quarto di finale si disputerà tra Antonio Veic, che ha battuto per 7-6(4) 4-6 6-2 il qualificato italiano Matteo Trevisan, e Filip Krajinovic, numero tre del tabellone, che si è imposto con un pesantissimo 6-0 6-0 sul nostro connazionale Erik Crepaldi. L’ultimo quarto sarà una sfida tutta italiana, visto che c’è approdato il numero 2 del seeding Paolo Lorenzi, che ha battuto per 7-6(3) 4-6 4-1 ritiro Thomas Fabbiano, e lo sfidante del senese sarà uno tra Matteo Viola e il numero sette del tabellone Filippo Volandri.
5933d525d4efeb1253-66913378
Andiamo a Vancouver, dove si sono giocati i quattro incontri di ottavi che mancavano, ossia quelli della parte alta del tabellone. Il primo quarto si disputerà tra l’estone Jurgen Zopp, che si è imposto per 6-7(5) 6-2 6-2 sul nostro Matteo Donati, e l’israeliano Dudi Sela, che ha battuto per 6-7(4) 7-5 1-0 ritiro il qualificato Guido Andreozzi. Gli altri due incontri di ottavi hanno visto uscire come vincitori Farrukh Dustov, che ha superato per 4-6 6-4 6-2 Ilya Marchenko, e Yuki Bhambri, che ha avuto la meglio di Marius Copil per 3-6 7-6(3) 6-2. Pure a Meerbusch la giornata di ieri è stata dedicata agli ottavi di finale mancanti ad allineare il tabellone ai quarti. Ad entrare tra gli ultimi otto del tabellone, c’è riuscito Andreas Haider-Maurer, primo del seeding, che ha battuto Marco Trungelliti per 7-5 6-1; il suo sfidante per un posto in semifinale sarà il qualificato belga Yannik Reuter, che ha avuto ragione del quinto del seeding Hans Podlipnik-Castillo per 6-1 7-6(4). Gli altri ottavi disputati sono stati quelli che hanno visto uscire vincitori Pere Riba dalla sfida tutta spagnola con Jordi Samper-Montana, settimo del seeding, per 6-2 6-3, e Marek Michalicka, che ha battuto per 2-6 6-3 6-1 la testa di serie numero 2 Dustin Brown. Ora Riba e Michalicka si sfideranno per un posto in semifinale. Riepilogo dei risultati di ieri da Cordenons: A. Ramos-Vinolas (ESP) b. M. Linzer (AUT) 6-2 6-2 R. Carballes Baena (ESP) b. G. Zemlja (SLO) 6-4 6-3 K. D Schepper (FRA) b. A. Giannessi (ITA) 6-0 7-6(2) A. Ungur (ROU) b. G. Naso (ITA) 1-6 6-2 6-4 A. Veic (CRO) b. M. Trevisan (ITA) 7-6(4) 4-6 6-2 F. Krajinovic (SRB) b. E. Crepaldi (ITA) 6-0 6-0 P. Lorenzi (ITA) b. T. Fabbiano (ITA) 7-6(3) 4-6 4-1 rit. Riepilogo dei risultati di ieri da Vancouver: J. Zopp (EST) b. M. Donati (ITA) 6-7(5) 6-2 6-2 D. Sela (ISR) b. G. Andreozzi (ARG) 6-7(4) 7-5 1-0 rit. F. Dustov (UZB) b. I. Marchenko (UKR) 4-6 6-4 6-2 Y. Bhambri (IND) b. M. Copil (ROU) 3-6 7-6(3) 6-2 Riepilogo dei risultati di ieri da Meerbusch: A. Haider-Maurer (AUT) b. M. Trungelliti (ARG) 7-5 6-1 Y. Reuter (BEL) b. H. Podlipnik-Castillo (CHI) 6-1 7-6(4) P. Riba (ESP) b. J. Samper Montana (ESP) 6-2 6-3 M. Michalicka (CZE) b. D. Brown 2-6 6-3 6-1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy