Oggi ha preso il via il Challenger di Vicenza

Oggi ha preso il via il Challenger di Vicenza

Tra i big presenti nel main draw, la testa di serie n.1 Facundo Bagnis vincitore quest’anno a Santiago e finalista a Sarasota, l’olandese De Bakker, finalista a Bordeaux la scorsa settimana e Gombos, testa di serie n.2 vincitore del Challenger di Cherbourg lo scorso Febbraio.

E’ l’edizione del decennale quella che ha preso il via questa mattina presso i campi di contrá della Piarda, per quanto riguarda l’Atp Challenger di Vicenza
Tra i big presenti nel main draw, la testa di serie n.1 Facundo Bagnis vincitore quest’anno a Santiago e finalista a Sarasota, l’olandese De Bakker, finalista a Bordeaux la scorsa settimana e Gombos, testa di serie n.2 vincitore del Challenger di Cherbourg lo scorso Febbraio.

Interessante la schiera di italiani. Saranno presenti le wild card Federico Gaio, Matteo Donati, Stefano Napolitano e Salvatore Caruso, che nel primo turno sfiderà proprio Bagnis, Filippo Volandri, che al primo turno ha superato l’inglese James Ward, e Thomas Fabbiano che uscito dalle qualificazioni del Roland Garros ad opera di Luca Vanni, affronterà al primo turno lo spagnolo Inigo Cervantes.
filippo-volandri--517x285
Intanto, dopo che nella giornata di ieri, causa maltempo, si era concluso solamente il primo turno di qualificazioni, questa mattina sono ripresi gli incontri validi per l’ingresso nel tabellone principale. I 4 spot del main draw sono andati al russo Andrey Rublev, al brasiliano Jose Pereira, all’azzurro Matteo Viola e all’argentino Cachin.

Per quanto riguarda gli incontri di primo turno disputati nella giornata odierna da registrare la bella e netta vittoria di Filippo Volandri sulla testa di serie numero 3 l’inglese James Ward 6-0, 6-2, e quella dell’argentino Renzo Olivo sull’americano Buchanan. Attesa per domani quando al Challenger di Vicenza sarà la volta di tutti gli altri azzurri presenti nel main draw.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy