Punto sui challanger della settimana

Punto sui challanger della settimana

Smaltita la sbornia dell’ultimo slam di stagione, ecco una settimana molto ricca di challangers, in attesa del weekend di Coppa Davis.
Iniziamo da Szczecin in Polonia, (106000 € + H, terra).Buona la partecipazione dei nostri azzurri, considerata la superficie “amica”, ovvero la terra rossa. Marco Cecchinato, testa di serie n. 4, reduce dalla finale di Genova, continua la serie di successi nel circuito cadetto superando la wild card locale Kowalczyk Mateusz, lo attende ora un secondo turno morbido contro il belka Cagnina. Presente anche Filo Volandri, che ha superato in un match in due tempi e non senza qualche intoppo l’altro invitato polacco, Gawron. Bella vittoria di Federico Gaio su Sikora con un doppio 6-2 e secondo turno difficile contro la testa di serie n. 3 Krajinovic, che ha avuto invece ragione del nostro Alessandro Giannessi, ritiratosi all’inzio del secondo set dopo aver perso già il primo. Sconfitta abbastanza inopinata di Andrea Arnaboldi ad opera di Pavel Cias, wild card polacca, in un match nervoso, incidente di percorso che ci sta in una stagione assolutamente positiva per il tennista lombardo.
Da segnalare la striscia vincente di Nico Almagro, che dopo Genova pare iniziare una ripresa più decisa, con una vittoria molto convincente su Golubev. Avanti anche Robin Haase, testa di serie n. 2, e la n. 1 lo spagnolo Pablo Carreno-Busta, già qualificato per i quarti dove troverà Hans Lennard Struff, belga molto solido a questo livello. Qui i risultati completi.

ymer

A Istanbul (75000 $, cemento) eliminazioni al primo turno per Marco Bortolotti, autore di un’ottima stagione specie in doppio, ed Erik Crepaldi, coraggioso giramondo. Testa di serie n. 1 è Sergyi Stakhovski, già al secondo turno, mentre a confermare il detto che “nemo propheta in patria” è Marsel Ilhan, sconfitto a sorpresa all’esordio per mano del russo Arsan Karatsev, già qualificato per i quarti di finale. Avanti anche la promessa svedese Elias Ymer che sfidarà nei quarti di finale il belga Yannick Mertens, assiduo frequentatore dei challanger italiani. Qui il tabellone aggiornato.

A Banja Luka (64000 €, terra), colpo grosso di Flavio Cipolla, il romano ha battuto la testa di serie n. 1 Daniel Gimeno-Traver, regalandosi un quarto di finale di tutto rispetto con Viktor Hanescu contro il quale non parte affatto chiuso. Un bel risultato per un giocatore che è stato anche top 100 e capace di regalarci e regalarsi momenti di grande tennis, con gesti tecnici e tattici di altri tempi. Presente anche Nicola Ghedin, bravo a passare le qualificazioni anche se da LL e sconfitto al primo turno da Horacio Zeballos, testa di serie n. 4. Acuto importante a livello challanger per Riccardo Bellotti che si qualifica per i quarti di finale, dove incontrerà uno dei favoriti, Dusan Lajovic (testa di serie n. 4), una chance importante per rompere gli indugi e tentare l’ingresso nella top 200 con decisione. Qui i risultati completi e il main draw.

Cipolla

A Nanchang (50000 $ + H, cemento) battuta d’arresto di Lucone Vanni, accreditato della terza testa di serie, sconfitto dallo statunitense Meister in un match molto intenso. Sfortunata per ora la trasferta asiatica del toscano, che raccoglie per ora solo pochi punti in singolare, ma sottolineamo il coraggio e la serietà di una programmazione sul veloce in giro per il mondo che darà sicuramente i suoi frutti. Al secondo turno è ancora in gara il pugliese Thomas Fabbiano (testa di serie n. 7), che attende la wild card locale Yerong He, dopo aver avuto ragione in un match difficile del giapponese Moriya, un’ottima occasione per bissare i quarti di finale della scorsa settimana a Shangai. Avanti anche Riccardo Ghedin, dopo aver superato le qualificazioni passa anche il primo turno regalandosi una buona occasione contro lo specialista del veloce Weintraub. Sconfitto invee in doppio (dove era accreditato della prima testa di serie insieme al giapponese Matsui), mentre vanno avanti Fabbiano e Vanni. Qui tabellone e risultati.

fabbiano-todi-600x340

A Cary (50000 $, cemento) presente Alessandro Bega che è stato bravo ad oppore una strenua resistenza nel primo turno contro il canadeste Peter Polansky, rientrante da poco nel circuito. Da segnalare la presenza di alcuni prospetti interessanti, quali la prima testa di serie, lo statunitense Bjorne Fratangelo, già al secondo turno insieme alla testa di serie n.3 l’altro statunitense John Patrick Smith. Qui il main draw del singolare.

A Kenitra (42500 €, terra), buona presenza dei nostri azzurri con Matteo Viola che si è già qualificato per i quarti di finale, dopo aver battuto il qualificato svizzero Margaroli e l’altro qualificato questa volta tedesco Krawietz. Ora lo attende la sfida contro la testa di serie n. 4, lo spagnolo Carballes Baena. Disco rosso per Gianluca Naso, sconfitto al secondo turno da Roca Batalla per ritiro quando era sotto di un set e due break. Da segnalare in doppio che Viola e Volante sono in semifinale dove attendono la quotata coppia spagnola Granollers \ Roca Batalla.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy