Ymer campione a Barletta

Ymer campione a Barletta

Il promettente tennista svedese ha vinto il redivivo challenger di Barletta dopo una bella finale contro Adam Pavlasek: linea verde, un ’96 batte un classe ’94.

Il trofeo “Città della Disfida” 2016 è andato, giustamente, ad Elias Ymer.
Il giovane tennista svedese, accreditato della ottava testa di serie nel main draw del challenger pugliese, ha meritato il titolo offrendo un tennis davvero divertente al numeroso pubblico che ha occupato tutti i posti disponibili sul centrale del TC Barletta.

Un sole caldo ha reso davvero confortevole giocare a tennis oggi a Barletta, insieme ad una leggera brezza proveniente dal mare che non ha disturbato  i giocatori. Adam Pavlasek è un classe ’94 davvero ben messo in campo: discreta mobilità, potente, una mano ancora da migliorare, così come il suo servizio, dotato di buone percetuali ma non sempre risolutivo. Di Ymer si sa molto di più, sia per il suo talento indubbio che per l’essere già di suo un personaggio: ragazzone di colore che batte bandiera svedese, decisamente insolito connubio.
Adam-PAVLASEK1-720x480
La Svezia torna a farsi sentire dunque dopo le difficoltà degli ultimi anni: lo fa grazie a questo ragazzo classe ’96 (si, avete letto bene) che dalla prossima settimana sarà molto vicino ad entrare nella top 100, obiettivo che per il 2016 sarà abbondantemente raggiunto soprattutto se il tennis messo in mostra oggi troverà la giusta continuità, partendo dal basso, senza la fretta di giocare tabelloni importanti magari con l’ausilio di suadenti wild-card.

Match dominato dai servizi e dalla scarsa vene in risposta dei due contendenti, specie nel primo set. Fino al dodicesimo game si vedeno solo 3 palle break, tutte, per altro, sul servizio di Ymer. Ma proprio al momento di chiudere il set e andare al tiebreak decisivo Pavlasek si disuniva, perdeva lucidità in due scambi e in una improvvida discesa a rete si faceva infilare dal passante di rovescio bimane di Ymer. Nel secondo set invece i due salivano ancora di livello: scambi da fondo e discese a rete anche spettacolari deliziavano i presenti. Lo svedese replicava il finale del primo set e dal 30-15 per Pavlasek chiudeva con una sequenza di tre punti di fila, molto divertente quello del 30 pari, con una bella schermaglia a rete.

Tennis giovane insomma bussa alla porta della top 100.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy