A Montecarlo il rientro di Re Roger

A Montecarlo il rientro di Re Roger

A Montecarlo oggi l’esordio al Rolex Masters di Andy Murray e il rientro di Roger Federer dopo l’operazione al ginocchio sul centrale. Federer vince in due set contro un buon Garcia Lopez, tre set invece per lo scozzese che forse sottovaluta un po’ il match

Pieno sole oggi a Montecarlo per l’entrata in scena dei “Big”, e che Big, infatti oggi il centrale, dall’anno scorso ribattezzato Ranieri III in onore di Ranieri di Monaco, vede il campo niente di meno che Andy Murray e Roger Federer, oltre ai francesi Gilles Simon e Ji Wilfred Tsonga.

Simon apre il centrale contro Grigor Dimitrov. Sempre molto solido- e un po’ pallettaro- il francese e un po’ troppo falloso il bulgaro, soprattutto quando gli scambi si allungano. Match comunque combattuto in cui Dimitrov era riuscito anche a portarsi in vantaggio con un break. Il risultato finale è comunque 6-4 6-3

Vince in tre set il suo match di esordio a Montecarlo 2016 Andy Murray che si trova a fronteggiare il n°96 del mondo, il francese Herbert. Lo scozzese che chiude il primo per 6 giochi a 2 forse sottovaluta un po’la partita e il francese, che invece si porta subito in vantaggio 2-1, poi dopo essere stato rimontato  avanza 4-3 e chiude il set per 6-4 costringendo il n°2 del mondo al terzo set, che comunque lo scozzese conquista per un decisivo 6-3

Sembrerebbe un bel match sulla Court des Princes quello fra Feliciano Lopez e David Goffin. Il belga avanti 5-2 nel primo si fa rimontare 5-5 dallo spagnolo, che come risaputo ha un tennis altalenante. Niente da fare infatti nel primo set per lo spagnolo, con un allungo finale infatti Goffin porta a casa il set per 7-5. Più crudele lo score nel secondo, in cui Goffin avanza con un perentorio 6-0

Non riesce a contastare il gioco di Kohlschreiber il giovane croato Borna Coric, finalista la settimana scorsa in Marocco. Tenta di tutto, comprese discese a rete ma Kohlschreiber la sa lunga e lo intorta con un doppio 6-4.

Ma il vero evento di giornata è il rientro sui campi del n°3 del mondo, il Re Roger Federer  dopo il lungo fermo a causa dell’operazione al menisco. Lo svizzero parte al servizio contro Guillermo Garcia Lopez e senza faticare porta a casa il primo game. Palla fastidiosa quella di Roger soprattutto al servizio, ottimo comunque anche Garcia Lopez che non si fa intimidire e vince i suoi game di servizio. Il break per lo svizzero arriva nel sesto game. Senza apparente fatica infatti avanza 4-2 nonostante commetta qualche insolito errore. Un attimo di incertezza sul 4-2, dove va sotto 15-40 e fa anche un doppio fallo, ma in breve recupera il 40 pari ed è 5-2 per lo svizzero, che chiude nel suo game di servizio per 6-3 il primo set.

Aggressivo Garcia Lopez nel primo game del secondo che con palle profondissime e attacchi sul rovescio forza lo svizzero all’errore e va 1-0. Ma il break per Federer , nonostante il set più impegnativo arriva subito quando lo svizzero  si porta in vantaggio 2-1 e servizio. E da lì è tutto facile per Roger, che fronteggia un Garcia Lopez non più troppo lucido, infatti a suon di servizi e concedendosi anche dei ricami, in un attimo è 5-1. Tiene il suo ultimo game di servizio lo spagnolo e si porta 2-5. Con colpi molto aggressivi tenta il tutto per tutto nell’ottavo game e conquista il 3-5 e servizio anche se con qualche evento fortuito. Sembra un po’ confuso lo  svizzero mentre lo spagnolo si porta in vantaggio 40-15. Pazientemente Roger si porta ai vantaggi, ma non è ancora il suo momento per chiudere. E’ ancora game per Garcia Lopez che si porta 4-5.

Nell’ultimo game Roger non brilla ancora, ma da 30 pari con un colpo a rete conquista il match point, poi un errore di Garcia Lopez gli consegna il set e il match.

 

Goffin Lopez 7-5 6-0

Kohlschreiber Coric  6-4 6-4

Murray Herbert 6-2 4-6 6-3

Simon Dimitrov 6-4 6-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy