Al via gli Atp di Shenzhen e Kuala Lumpur e il Wta di Tashkent. In Cina presenti Bolelli e Berdych

Al via gli Atp di Shenzhen e Kuala Lumpur e il Wta di Tashkent. In Cina presenti Bolelli e Berdych

A partire da domani vanno in scena gli Atp di Kuala Lumpur e Shenzen, donne in campo a Wuhan e Tashkent. In Cina non ci sarà Andy Murray, campione in carica, presenti invece Bolelli e Berdych

Commenta per primo!

Il circuito dell’ Atp si trasferisce in Asia, da domani vanno in scena i 250 di Kuala Lumpur e Shenzen, tappe di avvicinamento al Master 1000 di Shangai. In Malesia assente Nishikori, detentore del titolo, le prime 2 teste di serie del torneo, saranno gli spagnoli Ferrer e Lopez, con quest’ ultimo,  reduce da un ottima serie di risultati sul cemento americano, ma occhi puntati anche su Dimitrov e Karlovic, altri potenziali favoriti del torneo.

Match più interessanti del primo turno, Almagro contro Baghdatis, entrambi non più ai vertici della classifica, ma sempre in grado di prestazioni ad alto livello. Altro osservato speciale, il bad boy Kyrgios, vera mina vagante del tabellone, che al primo turno sarà opposto al colombiano Giraldo, e il vecchio Nieminen, che è chiamato a confermare la semifinale dell’ anno scorso, impresa ardua. Qui il tabellone completo. 

TENNIS-AUS-OPEN

A Shenzen non sarà presente Murray, vincitore dell’ ultima edizione, testa di serie numero 1 sarà Thomas Berdych,  reduce dalla sconfitta in terra di Russia ad opera nel nostro Simone Bolelli. Bolognese che al primo turno se la vedrà con Haider-Maurer. Altri favoriti del torneo, Robredo, finalista del 2014, e Marin Cilic, testa di serie numero 2. Qui il tabellone completo. 

Ancora in corsa per un posto nel main draw Luca Vanni e Matteo Donati, impegnati nel terzo turno delle qualificazioni, mentre l’ altro azzurro Fabbiano si è fermato al secondo.

In campo femminile, con tutte le big di scena a Wuhan, rischia di passare in secondo piano il Wta di Tashkent, letteralmente snobbato dalla maggior parte delle atlete. Prime 2 teste di serie le tedesche Beck e Witthoeft, ben lontane dai vertici del Ranking.

Karin-Knapp-img11254_668-600x398

Un occhio di riguardo per Bojana Jovanovski, la serba reduce dalla finale persa lo scorso anno e dalla vittoria del 2013, ma che non avrà vita facile, fin dal primo turno, che la vedrà opposta alla Ostapenko, una delle rivelazioni dello US Open. Qui il main draw. 

Assente giustificata Karin Knapp,  l’ azzurra non potrà difendere il titolo della passata stagione,  a causa dell’ infortunio al ginocchio, che l’ ha costretta a chiudere anticipatamente il 2015.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy