Al via i tornei sul rosso, chance per italiani e italiane

Al via i tornei sul rosso, chance per italiani e italiane

Da domani al via 4 tornei, 2 in campo maschile e 2 in campo femminile. Andiamo ad analizzare i nomi e i favoriti per questi tornei dove mancano tutti i nomi importanti. Occasione per gli italiani?

Commenta per primo!

Andiamo a vedere e ad analizzare la settimana che ci attende, con ben 4 tornei, 2 in campo maschile (Houston e Marrakech) e 2 in campo femminile (Bogotà e Biel), con i primi tornei sulla terra rossa e con molti italiani in campo.

ATP HOUSTON TARGATA AMERICA- Si parte con la stagione della terra rossa in campo ATP, con un torneo che ci comincerà a dare le prime informazioni e spunti sulla condizione di alcuni giocatori, a partire dalla condizione dei numeri uno americani del tennis. Jack Sock, dopo un avvio di stagione positivo, si ritrova sulla carta come numero 1 del tabellone e favorito del torneo, in cerca di riscatto dopo che lo scorso anno perse per mano di Juan Monaco (presente nel tabellone che proverà a difendere la carica di campione). L’americano lo scorso anno ebbe un exploit sulla terra rossa con ottimi risultati, e ha voglia di riconfermarsi, magari partendo con il piede giusto in questo torneo. Ma la concorrenza è alta, infatti vedremo in azione anche altri importanti americani, a partire dai bombardieri Isner(numero 2 del tabellone) e Querrey, per non dimenticarci di Johnson. Da seguire anche le giovani promesse Tiafoe e Donaldson, che stanno facendo benissimo e sembrano vogliano prendersi la scena nel circolo maggiore, dopo che nei vari challenger dominano e stanno dominando in questa stagione. Infine da seguire anche Feliciano Lopez e Kevin Anderson, che possono dire la propria in un torneo dove eccezion fatta gli americani non desta molti nomi importanti. Non ci sono italiani nel tabellone.

ATP MARRAKECH: DIMITROV SUPERFAVORITO? – Oltre Houston vi è anche un altro torneo, che per nomi nel tabellone sembra più interessante rispetto il torneo precedente. In Marocco si svolgerà il secondo torneo della prossima settimana, con in campo soprattutto il favorito numero 1 per numero di tabellone e importanza: Grigor Dimitrov. Il bulgaro è in cerca di risultati e continuità, fondamentali per un giocatore che non ha ancora dimostrato tutto il suo valore. La concorrenza è alta ed è soprattutto spagnola, con Ramos Vinolas e Granollers pronti a sfruttare un passo falso del bulgaro. In campo ci saranno anche i finalisti della scorsa edizione, Coric e Delbonis (vincitore), con il primo che vuole dimostrare il suo talento in questa stagione della terra rossa e magari vincere a sorpresa qualche torneo. Da tenere d’occhio anche il tedesco Kohlschreiber e Paire, fresco finalista del challenger in Francia proprio sulla terra rossa, dove è stato battuto per mano di Bedene in due set. In campo anche il nostro italiano Lorenzi, che arriva dopo la delusione della Coppa Davis, che può avere qualche possibilità nel centrare un buon risultato in questo torneo, dove però già al primo turno avrà lo scoglio Garcia Lopez, osso duro da sconfiggere.

coric-marrakech-2016-friday
Finalista lo scorso anno, Borna Coric

WTA BOGOTA E BIEL: ITALIANE IN CERCA DI RISCATTO – Passando in campo femminile, vi sarà molta curiosità nel vedere in azione 4 delle nostre italiane, dopo un periodo di grosse difficoltà. In Colombia ci saranno Sara Errani e Francesca Schiavone, in un torneo dove Bertens a parte, nomi importanti non vi sono. Sara Errani in primis dovrà essere brava a ricominciare a vincere, per scalare una classifica che al momento è penosa e non le appartiene per quanto visto negli scorsi anni. Per quanto riguarda il torneo di Biel, ci sono molte giocatrici da vedere all’opera, in un torneo molto equilibrato e con nomi importanti, a partire da Strycova e Suarez Navarro, con la spagnola favorita del torneo. Da seguire anche la Babos e la francese Cornet, che cercano risultati importanti per salire in classifica. Roberta Vinci sarà la testa di serie numero 4, e proverà a vincere il torneo o almeno centrare la finale, per rendere positiva una prima parte di stagione negativa sotto tutti i punti di vista, con molte eliminazioni precoci e poche soddisfazioni. In campo anche Camila Giorgi per l’Italia, a caccia di un risultato che manca per via della sua discontinuità. Ce la faranno le nostre azzurre a togliersi una soddisfazione?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy