Alexander Zverev:”Il mio nome è uscito fuori dal nulla, io non ho detto veramente niente!”

Alexander Zverev:”Il mio nome è uscito fuori dal nulla, io non ho detto veramente niente!”

Sasha Zverev avrebbe sostenuto un’iniziativa volta a migliorare il benessere dei giocatori, in particolar modo di quelli che al momento non riescono a vivere di tennis. La voce è stata subito smentita dal tedesco in persona.

di Francesco Papa

Come vi abbiamo anticipato ieri, è intenzione di Novak Djokovic creare un sindacato costituito da i soli giocatori, a differenza dell’Atp che comprende sia tennisti che organizzatori dei tornei. La proposta del serbo è stata appoggiata durante l’ultimo incontro Atp da molti tra i presenti, tra cui Kevin Anderson ed Andy Murray. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

Secondo alcune fonti, anche Alexander Zverev sarebbe favorevole alla creazione di questo sindacato. Quindi, in conferenza stampa dopo la vittoria al primo turno di questi Australian Open contro Thomas Fabbiano, il tedesco ha voluto fare chiarezza:“Non so da dove tutto questo sia uscito fuori”, ha detto uno scioccato Alexander Zverev.

“Noi giocatori Atp facciamo un incontro privato il Venerdì o il Sabato. Penso che tutti eravamo lì quella volta e ricordo che Novak parlava molto”… “Io non gli ho rivolto una parola.  E qualche giorno dopo il mio nome è uscito fuori su molti  giornali. Non so proprio da dove sia uscito che io sia pro o contro di lui”.

“Ero lì, come chiunque altro mio collega. Non ho una opinione precisa su questo argomento, in quanto è la prima volta che è stato menzionato”. Ad ogni modo, il tedesco non ha voluto commentare ulteriormente “Sono qui per giocare.Il mio obbiettivo qui è vincere e non di certo pensare ad altre cose”.

“Penso che il mio gioco stia diventando più consistente con il passar degli anni. Sto provando a migliorarmi ogni singolo giorno, e sono qui per questo”.  

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sabrina Barbon - 6 mesi fa

    Prendere posizione non va più di moda.. meglio stare ognuno nel proprio orticello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy