L’Open di Argentina punta in alto: 3 top 10 e tanta tradizione

L’Open di Argentina punta in alto: 3 top 10 e tanta tradizione

Con una storia a dir poco affascinante, l’ATP di Buenos Aires si prepara ad accogliere nella sua edizione del 2018 nomi eccellenti, quali quelli di Thiem, Cilic ed il nostro Fabio Fognini.

1 Commento

Storicamente, l’ATP di Buenos Aires (precedentemente chiamato campionato del Rio de La Plata, Open Sud America, Telmex Cup, Copa Claro campionato e dal 2015 Argentina Open) ha potuto vantare partecipazioni importanti nel tabellone principale come quelle di: Ivan Lendl, Björn Borg, Roy Emerson, Rod Laver, Gustavo Kuerten, Ilie Nastase, Carlos Moya, Juan Carlos Ferrero, Rafael Nadal, David Ferrer, Stan Wawrinka, Jo-Wilfried Tsonga.

Nomi di grande prestigio che hanno incrementato il blasone di questa competizione. Il torneo si gioca dal 1893 ed è il quinto più antico del mondo (il più antico in Sud America) dietro solo a Wimbledon (1877), gli US Open, Open del Canada (1881) e Roland Garros (1891). Per il diciottesimo anno consecutivo, la competizione si svolgerà nei campi del Buenos Aires Lawn Tennis Club dal 10 al 18 febbraio e avrà tre top ten: l’austriaco Dominic Thiem (5), il croato Marin Cilic (6) e lo spagnolo Pablo Carreño Busta (10). Inoltre, parteciperanno cinque giocatori autoctoni: Diego Schwartzman (26), Leonardo Mayer (52), Guido Pella (64), Horacio Zeballos (66) e Federico Delbonis (68). Altri nomi da notare sono gli spagnoli Albert Ramos (23) e Fernando Verdasco (35), l’italiano Fabio Fognini (27), l’urugagio Pablo Cuevas (32), l’ucraino Alexandr Dolgopolov (38 e campione in carica) e il francese Gael Monfils (46).

Nadal al torneo di Buenos Aires
Nadal al torneo di Buenos Aires

“Avere di nuovo 3 top 10 è un grande premio per i fan argentini che ci supportano ogni anno. Fede Delbonis è l’ultimo arrivato al 68 ° posto nel mondo. Continueremo a sostenere gli atleti locali e sicuro ne avremo molti di più nel tabellone finale”, ha detto Martín Jaite, direttore del torneo sul sito ufficiale del Open di Argentina. “Questo torneo è ancora una volta tra i migliori del circuito mondiale del livello di ATP 250 e allo stesso livello di molti 500. È un lusso per l’Argentina avere questo livello di partecipazione”, ha detto Martin Hughes, CEO della manifestazione.

Il tabellone sarà di 28 giocatori (i primi quattro debutteranno direttamente nel secondo turno), quindi ci sono tre ospiti (wild card) e quattro qualificati, oltre a riservare due speciali posti per giocatori che possono entrare per raggiungere le semifinali o le finali del torneo della settimana precedente.

Di Daniele Turrini

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Larghi - 2 settimane fa

    cosa c’entra nadal?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy