Analisi del tabellone del Masters 1000 di Toronto

Analisi del tabellone del Masters 1000 di Toronto

La tournée americana su cemento entra nel vivo con il Masters 1000 di Toronto. Cosa dobbiamo aspettarci dalla Rogers Cup, vinta a sorpresa da Zverev lo scorso anno?

di Andrea Lombardo

Il Masters 1000 canadese, che come ogni anno alterna la sua sede tra Toronto e Montreal, vanta un tabellone di altissimo livello. Manca Roger Federer ma sono davvero tanti i primi turni spettacolari. Iniziamo subito con la testa di serie numero 1 Rafael Nadal, che dopo il bye iniziale potrebbe trovare Benoit Paire. Possibile match spettacolare al terzo turno contro Kyrgios o Wawrinka. Ai quarti, seguendo l’ordine delle teste di serie, potrebbe esserci Marin Cilic, che vorrà sicuramente riscattarsi dopo la pessima prestazione a Wimbledon. In una eventuale semifinale, il maiorchino potrebbe affrontare Juan Martin Del Potro in un remake del quarto di finale giocato recentemente a Londra. Possibile finale contro Alexander Zverev, testa di serie numero 2, che proprio lo scorso anno vinse il torneo ma a Montreal. 1000 punti da difendere per il tedesco, che dopo il bye affronterà il vincente del match tra Ferrer e un qualificato. Parte bassa del draw molto complicata per Sascha, che potrebbe trovare un redivivo Djokovic o Dominic Thiem già ai quarti di finale. 

PRIMI TURNI SPETTACOLARI – Tra i primi turni più spettacolari troviamo Wawrinka vs Kyrgios, che oltre ad essere un match di gran livello tecnico porta subito alla memoria il brutto episodio avvenuto proprio in Canada nel 2015.

Occhi puntati anche su Djokovic vs Chung. I due si sono già affrontati quest’anno agli Australian Open, e a prevalere fu a sorpresa il giovane coreano. Tuttavia in questo momento gli equilibri sono tutti dalla parte del serbo, che con la vittoria di Wimbledon sembra essere tornato ai suoi livelli standard. Chung invece è tornato sul circuito da poco dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori per svariate settimane.
In caso di vittoria, Djokovic potrebbe trovare Dominic Thiem al terzo turno.
Buon tabellone per il recente finalista di Wimbledon Kevin Anderson, tds #4, che potrebbe sfruttare uno spot favorevole per raggiungere almeno i quarti di finale. Dovrà fare molta attenzione, invece, Grigor Dimitrov, che non sta attraversando una fase brillante della sua carriera. Al secondo turno rischia di affrontare Fernando Verdasco, che lo ha già battuto due volte negli ultimi mesi, sia su terra a Parigi che su cemento a Indian Wells.

GLI ITALIANI – Per quanto riguarda l’Italia troviamo direttamente in tabellone Marco Cecchinato e Fabio Fognini. Il ligure esordirà contro Steve Johnson: match non semplice contro un giocatore esperto sul cemento americano, ma Fognini con la finale a Los Cabos ha mostrato di essere in gran forma anche sul veloce.
Anche Cecchinato sfiderà un americano, Frances Tiafoe. Il giocatore Next Gen è in continua crescita e sa giocare molto bene sul cemento, ma bisognerà vedere come si adatterà il palermitano su questa superficie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy