Andre Agassi: “Kyrgios dovrebbe cominciare ad investire nella salute del suo corpo”

Andre Agassi: “Kyrgios dovrebbe cominciare ad investire nella salute del suo corpo”

A Parigi Agassi ha parlato dell’attuale momento di forma del giovane australiano, consigliandogli di cominciare a dedicarsi in maniera assidua alla prevenzione degli infortuni. L’americano, inoltre, si augura che Kyrgios possa presto trovare un allenatore capace di coltivare tutto il suo immenso talento.

di Pierluigi Serra, @pierluigi_serra

Andre Agassi, a margine di un evento organizzato a Parigi da Longines, marchio di cui l’americano è testimonial, ha risposto alle domande dei molti giornalisti presenti. Tra i tanti temi toccati, si è parlato dell’attuale momento di forma di Nick Kyrgios, al quale, Agassi, ha spesso dispensato molti elogi.

Il campione americano ha voluto dare un consiglio al giovane australiano che sta faticando tremendamente a lasciarsi alle spalle diversi problemi fisici: “Penso che Nick sia uno dei migliori talenti del circuito, ma penso che debba iniziare a investire nella salute del suo corpo e devo farlo nel migliore dei modi, è troppo giovane per preoccupare degli infortuni. Deve preoccuparsi per il futuro perché il tennis è uno sport molto usurante con il passare degli anni”.

D’altronde Agassi sa bene cosa vuol dire dover combattere con gli infortuni e gli acciacchi fisici e quanto sia importante cercare di prevenire il dolore, investendo nella propria salute: “Non conosco lo stato del suo fisico. È un ragazzo grosso, molto potente e se qualcosa inizia a dargli fastidio può trasformarsi rapidamente in qualcosa di serio. Non so a che punto sia con il suo gomito, ma se è in salute ha possibilità di vittoria su qualsiasi superficie”.

Allo stesso tempo, lo statunitense ha sottolineato l’importanza di trovare un allenatore fisso: “Spero che possa trovare un allenatore che possa servirgli da guida per sfruttare e disciplinare il suo infinito talento, qualcuno con cui possa lavorare serenamente, questo è molto importante. Ci sono molti aspetti che caratterizzano un giocatore, ma con Nick tutto si moltiplica, ha tantissime varianti di gioco. Questo dice molto sul suo livello e sulle sue capacità”.

E questa allenatore potrebbe essere proprio Agassi? A questa domanda il texano ha preferito glissare: “Non so se potrei aiutarlo a raggiungere quegli obiettivi, dico solo che Nick ha le potenzialità per fare cose straordinarie sul campo e sarebbe un peccato se non se ne rendesse conto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy