Atp Acapulco, Dominic Thiem batte Tomic e conquista il titolo

Atp Acapulco, Dominic Thiem batte Tomic e conquista il titolo

Il giovane austriaco conquista il suo primo titolo in carriera sul cemento battendo l’australiano Bernard Tomic in tre set.

1 Commento

Al termine di un match molto equilibrato Dominic Thiem batte 7-6(6) 4-6 6-3 Bernard Tomic e vince l’Atp 500 di Acapulco. Si tratta del primo titolo sul cemento per il giovane austriaco, molto in forma in questo inizio di stagione.

Il match è iniziato in modo difficoltoso per Thiem, che ha sofferto per buona parte del primo set il gioco veloce, d’anticipo e potente di Tomic, che in poco tempo è riuscito a brekkarlo, fino a issarsi sul 5-2. Un passaggio a vuoto del giovane australiano ha permesso al suo avversario di rientrare in partita, arrivando sul 5-5 ad annullare il break concesso poco prima. Solo il tie-break ha deciso le sorti del primo parziale, terminando 8 punti a 6 in favore del tennista europeo.

Il cemento messicano, tuttavia, non è sembrata la superficie più congeniale a Thiem, vincitore fino a ieri di tornei solo sul rosso. Tomic approfitta di questo suo scarso feeling con il veloce per brekkarlo nuovamente. Stavolta, però, nonostante le numerose chanche di controbreak, l’australiano è riuscito a mantenere tutti i propri turni di servizio, fino ad aggiudicarsi il parziale per 6 giochi a 4.

Nel terzo set sembra poter finalmente avere la meglio Tomic, che brekka per primo l’avversario, salvo poi farsi ribrekkare immediatamente. Qui un altro passaggio a vuoto del tennista australe, che permette a Thiem di infilare un parziale di 4 giochi a 0 in suo favore e archiviare, di fatto, il match.

Thiem conquista il secondo titolo in stagione, mentre Tomic perde un’altra occasione per il tanto agognato salto di qualità. C’è da lavorare, soprattutto dal lato mentale, per evitare cali improvvisi che possono costare, come in questa occasione, molto caro al talentuoso 21enne nativo di Stoccarda.

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Massimo Miranda - 11 mesi fa

    Occhio al Ragazzo. Colpi eccezionali. Un rovescio che tira dai teloni sul fondo e sfonda. Se va avanti e serve ancora meglio, lo ritroviamo a breve nei primi 8.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy