ATP Amburgo e Gstaad: sorpresa Bedene, ok Giraldo

ATP Amburgo e Gstaad: sorpresa Bedene, ok Giraldo

Il racconto della prima parte di incontri terminati oggi: qualche sorpresa da Amburgo, dove crollano le teste di serie Bautista e Monaco. A Gstaad Giraldo passa, silenziosamente, ai quarti.

ATP 500 AMBURGO – Conclusi gli ultimi due primi turni in programma in Germania: l’uruguagio Cuevas non tradisce le aspettative e batte Diego Schwartzman. L’argentino ha mostrato per un set e mezzo grandi colpi e una buona personalità, ma alla fine l’esperienza di Cuevas ha avuto la meglio, oltre ad una buona percentuale di vincenti con il rovescio.

cuevas

Sul campo numero 3 il ceco Jiri Vesely spazza via uno spento Haider-Maurer: dopo un primo set sottotono il numero 45 del mondo ha ritrovato la sua arma preferita, il servizio e si è preso una vittoria più che meritata. Per lui all’orizzonte c’è un affascinante secondo turno contro Rafa Nadal. Per quanto riguarda i secondi turni ci sono state due sorprese: la prima riguarda il neo-britannico Aljaz Bedene, che in un match tiratissimo è riuscito ad imporsi con un doppio tie-break sulla testa di serie numero 3 Bautista-Agut. Sempre meno gli spagnoli avanti ad Amburgo, complice anche una decisa mancanza di cinismo da parte di Bautista.

pouille-qr-rg

L’altra nota positiva arriva da Lucas Pouille, uno dei prospetti più interessanti nati dopo il 1990: il francesino ha dominato il primo set e ribaltato il secondo contro Juan Monaco, che è letteralmente uscito dal campo dopo una moderata discussione con il giudice di sedia.

ATP 250 GSTAAD – In Svizzera senza troppi problemi Santiago Giraldo si libera del turco Ilhan: un secco 6-2 6-3 e ritorno dopo molto tempo in un quarto di finale per il colombiano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy