ATP Antalya: avanti Lajovic e Sugita. Youzhny-Haase sospesa per oscurità

ATP Antalya: avanti Lajovic e Sugita. Youzhny-Haase sospesa per oscurità

Il primo turno dell’Antalya Open, la cui testa di serie numero uno risponde al nome di Adrian Mannarino, non si è ancora concluso a causa del buio, che procrastina a domani il terzo set tra il russo Mikhail Youzhny e l’olandese Robin Haase. Buona la prima, ieri, per Sousa e Carballes Baena.

di Giuliana Cau

L’oscurità interrompe i giochi dell’Atp 250 di Antalya, unico torneo su erba ubicato in Turchia. A pagarne le spese sono Mikhail Youzhny e Robin Haase, costretti a proteggersi negli spogliatoi dopo i primi due set, chiusi in perfetto equilibrio, al termine di altrettanti tie-break. Haase, testa di serie numero 5 del tabellone, si è imposto per 7-4 nel tie-break della prima frazione, mentre il russo e qualificato Youzhny è riuscito ad avere la meglio per 7-5 in quello del secondo parziale. Il terzo e decisivo set però non è mai partito dato che, dopo un’ora e 52 minuti di gioco, la pochissima visibilità non ha permesso ai giocatori di poter proseguire il match. La partita riprenderà domani, prevista come seconda, a partire dalle ore 14:00 locali sul Campo Centrale. Il vincitore affronterà, nel secondo turno, lo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez che ha battuto in tre set il giapponese Taro Daniel.

Per quanto riguarda le altre partite, ieri l’iberico Carballes Baena ha inflitto un sonoro 62 63 a Nicoloz Basilashvili, accompagnato dal portoghese Sousa (testa di serie numero 6) che ha lasciato appena 4 giochi a Florian Mayer. Oggi  Jiri Vesely ha sconfitto in due impegnativi set Jordan Thompson. Male ancora una volta Marcos Baghdatis, che conferma il poco feeling avvertito già lo scorso anno su questa bollente superficie anatolica; anche lui ha perso in due parziali dal qualificato -sloveno- Blaz Kavcic. Il serbo Dusan Lajovic, testa di serie numero 8, si è imposto in due set sullo slovacco Filip Horansky, mentre Ricardas Berankis ha avuto la meglio sul russo Donskoy in tre. Per un giapponese come Daniel che esce ce n’è un altro che prosegue: si tratta infatti di Yuichi Sugita, detentore del titolo, che ha prevalso in tre set sull’argentino Pella che assieme al connazionale Federico Delbonis, estromesso in due dal Francese P. H. Herbert, potrà concentrarsi direttamente sul prossimo torneo di Wimbledon.

2017: Baghdatis si ritira dal torneo di Antalya, dopo un forte colpo di calore
2017: Baghdatis si ritira dal torneo di Antalya, a seguito di un forte colpo di calore

Da sottolineare il numero davvero imponente di tie-break giocati. Ben 7 su 10 match disputati, se consideriamo anche l’incontro tra Haase e Youzhny, ancora da concludersi, ma che da solo ne conta due. Il più faticoso è stato quello vinto da Taro Daniel ai danni di Garcia Lopez, chiuso per 9 punti a 7.

RISULTATI:

J. Sousa/ F. Mayer 62 62

R. Carballes Baena/ N. Basilashvili 62 63

J. Vesely/ J. Thompson 64 76 (5)

B. Kavcic/ M. Baghdatis 76 (4) 63

G. Garcia Lopez/ T. Daniel 64 67 (7) 64

D. Lajovic/ F. Horansky 63 63

R. Berankis/ E. Donskoy 62 67 (4) 63

Y. Sugita/ G. Pella 64 36 64

P. H. Herbert/ F. Delbonis 76 (5) 64

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy