Atp Anversa/Mosca: Tsonga e Schwartzman in finale, Dzumhur inarrestabile

Atp Anversa/Mosca: Tsonga e Schwartzman in finale, Dzumhur inarrestabile

Come da pronostico si interrompe la favola Tsitsipas, che non può nulla contro l’argentino Schwartzman, il quale domani affronterà in finale Tsonga. A Mosca, non si ferma più Dzumhur, oggi vincitore sul connazionale Basic.

di Antonio Sepe

OUT TSITSIPAS – Volge al termine quest’oggi la brillante settimana di Stefanos Tsitsipas, che ha raggiunto la prima semifinale in carriera ed è stato autore di un fantastico torneo di Anversa, terminato con la sconfitta per mano della tds 4, Diego Schwartzman. Nell’incontro odierno, il greco non ha potuto nulla contro l’ottima prestazione dell’argentino, che ha dimostrato solidità e superiorità, ed è stato sempre in controllo del match, tenendo a distanza il suo avversario. Nel primo set, il Next Gen greco è stato estremamente fragile al servizio, concedendo palle break a raffica ed in particolare dovrà lavorare molto sulla seconda, troppo tenera e da migliorare assolutamente; al contrario, Schwartzman non ha offerto nulla al suo avversario, tenendo sempre in maniera agevole il servizio e breakkando in ben due occasioni Tsitsipas. Dopo il 63 iniziale, il livello del gioco è cresciuto, complice anche il greco che ha provato a fare la partita senza avere rimpianti, ed lo spettacolo non è mancato, ma neppure i ribaltamenti di fronte, infatti Tsitsipas si è portato avanti ben due volte, ma è stato sempre riacciuffato dal sudamericano, che ha poi chiuso 75 ed ha conquistato un’importante finale. 

OK TSONGA – È in finale senza aver incontrato Top 90 e domani affronterà l’argentino Schwartzman per il titolo di Anversa: stiamo parlando di Jo-Wilfried Tsonga, che oggi ha battuto il belga Bemelmans ed ha conquistato la finale. Reduce da una settimana poco impegnativa, soprattutto dato il blasone dei suoi avversari, il francese ha vinto 2 set a 0 il terzo match del torneo ed oggi non ha faticato più delle precedenti sfide, bensì ha trionfato con un duplice 63 e nel caso dovesse vincere anche domani sorpasserebbe in classifica Anderson e Nishikori issandosi alla piazza numero 15. Nel primo set, Tsonga non ha avuto ottime percentuali al servizio, ma ha comunque piazzato 5 aces che gli hanno dato un’importante mano ed inoltre la seconda palla di Bemelmans é stata piuttosto tenera e dunque il francese ne ha approfittato punendolo. Il punteggio è stato comunque piuttosto benevolo nei confronti del belga, che ha resistito molto ed è stato brekkato solamente nell’ottavo gioco, rimediando un dignitoso 63. Con lo stesso punteggio si è chiuso il secondo parziale, dove Tsonga ha agevolmente controllato la situazione, strappando la battuta al suo avversario due volte ed ha vinto in un’ora e 14 minuti.

Tsonga
Tsonga

DZUMHUR INARRESTABILE – Nella prima semifinale del torneo di Mosca, Damir Dzumhur ha avuto la meglio del connazionale Basic, alla prima semifinale in carriera, ed è approdato in finale, confermando uno strepitoso finale di stagione. La tds 6 è partita fortissimo fin da subito, dando un perentorio 60 a Basic, malgrado il primo set sia stato abbastanza equilibrato, ed accelerando i tempi per approdare in finale. Nel secondo parziale, invece, c’è stato più equilibrio e, fino al 65, i servizi hanno regnato incontrastatamente. Un game assurdo è però stato il dodicesimo, durato 28 punti e dove Dzumhur non ha sfruttato ben 8 match point, posticipando dunque la vittoria al tie-break. Anche in questo caso sono stati necessari tre match point ed il bosniaco ha vinto il tie-break per 11 punti a 9. 

SUPER BERANKIS – Esce di scena Adrien Mannarino e dunque l’altro semifinalista dell’Atp di Mosca sarà il lituano Berankis, che oggi ha giocato un’ottimo incontro ed ha dato seguito ad una già di per sè fantastica settimana. Nel match odierno, nonostante Berankis si sia trovato sotto di un set e di un break, è riuscito a risalire la china, rimontando il suo avversario e cogliendo una brillante vittoria che fa bene sotto tutti i punti di vista, ma soprattutto per quanto riguarda la classifica in quanto guadagnerà circa 40 posizioni, andando a piazzarsi intorno alla 125esima posizione. Nel primo set, il francese ha avuto la meglio grazie a due break ed ha chiuso 63; nel secondo, invece, dopo un iniziale vantaggio di Mannarino, il lituano ha messo in atto una splendida rimonta, condita da un parziale di 5 giochi a 1 che ha cambiato le sorti del match ed ha portato la sfida al terzo. Qui, Berankis ha dominato in lungo e in largo e Mannarino è uscito sconfitto con un sonoro 61.

Atp Anversa – Semifinali

Tsonga d Bemelmans 63 63

Schwarztman d Tsitsipas 63 75

Atp Mosca – Semifinali

Dzumhur d Basic 60 76 (11)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy