Atp Atlanta: finale tutta americana fra John Isner e Ryan Harrison

Atp Atlanta: finale tutta americana fra John Isner e Ryan Harrison

Il 32enne statunitense è alla caccia del quarto titolo nel torneo Atp 250 nordamericano: dall’altra parte il n. 42 del ranking, che ha l’occasione di conquistare il secondo trofeo in carriera e della stagione dopo quello ottenuto a Memphis lo scorso febbraio.

Gli statunitensi John Isner e Ryan Harrison staccano il pass per la finale dell’Atp 250 di Atlanta (cemento, $642.750). Isner, 32 anni e n. 20 del mondo, supera senza problemi il lussemburghese Gilles Muller con il punteggio di 6-4 6-2 in 75 minuti: la vittoria dell’americano sancisce la sua settima finale nel torneo negli ultimi anni. Nell’atto finale “Big John”, che ha qui conquistato tre edizioni, sfiderà Ryan Harrison, che ha estromesso il britannico Kyle Edmund in rimonta di un set con il punteggio di  6-7(5) 6-3 6-4 in due ore e 5 minuti. Per il 25enne n. 42 del mondo questa è la seconda finale raggiunta in carriera, dopo quella raggiunta al Memphis Open e vinta contro il georgiano  Nikoloz Basilashvili lo scorso febbraio.

Partita facile per Isner, che in una sfida fra grandi servitori è stato più in forma e centrato sin dall’inizio del match contro Muller, n. 22 e reduce dai quarti di finale a Wimbledon. “Per me è stato un gran match – ha commentato l’americano -, oggi non devo rimproverarmi davvero nulla. Mi sento molto bene fisicamente, da questo punto di vista è uno dei miei periodi migliori. Sono in fiducia e sono pronto per la finale”.

Ryan Harrison
Ryan Harrison

Nella notte arriva la vittoria del giovane connazionale Ryan Harrison, che dopo anni di crisi di risultati si sta togliendo le prime grandi soddisfazioni. Il 25enne ha infatti sconfitto in rimonta di un set il 22enne britannico Kyle Edmund, n. 45 del ranking. “[Isner] è molto in fiducia, ma lo sono anche io – ha detto Harrison -, è molto importante per me non scoraggiarmi anche se mi tempesterà di ace a destra e a sinistra. So che accadrà, ma devo creare le mie opportunità e tenere i miei turni di servizio”. Harrison ha raggiunto due semifinali ad Atlanta, nel 2011 e nel 2013.

Isner e Harrison hanno disputato in totale 7 incontri, 5 dei quali vinti dal primo, su tutte le superfici. Gli unici due successi di Harrison sono la vittoria ai sedicesimi a Sydney nel 2013 (doppio 6-4) e l’ultimo match disputato fra i due, nel 2016 sul cemento della Rogers Cup, dopo una lunga maratona terminata 7-6(3) 6-7(4) 6-4.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy