Atp Auckland/Quali Aus Open: avanti Del Potro e Ferrer, inarrestabile Berrettini

Atp Auckland/Quali Aus Open: avanti Del Potro e Ferrer, inarrestabile Berrettini

In Nuova Zelanda, vincono in due set Del Potro e Ferrer, che si affronteranno in semifinale. Nella parta alta, invece, la semi sarà Bautista-Haase. In Australia, Matteo Berrettini vince agevolmente il suo match e raggiunge l’ultimo turno delle qualificazioni, out Travaglia e Gaio.

di Antonio Sepe

BENE DEL POTRO- Prosegue il suo buon momento Juan Martin Del Potro, che dopo essersi assicurato il ritorno in Top 10 grazie alla vittoria ottenuta ieri, quest’oggi ha superato in due set il russo Khachanov ed è approdato in semifinale. Probabilmente, se nel tennis esistesse il pareggio, questa partita sarebbe potuta finire  effettivamente in questo modo, ma dato che questo sport non ammette parità, il match è stato portato a casa da chi ha saputo sfruttare meglio le occasioni ed essere più cinico nei momenti chiave. L’argentino, infatti, nel primo set non ha avuto neppure una palla break, ma è stato bravo a condurre fin dall’inizio il tie-break e ad aggiudicarselo per 7 punti a 4; discorso simile per il russo, il quale è stato sempre molto concentrato ed attento ma, in assenza di possibilità di breakkare il suo avversario, si è ritrovato al tie-break dove, ingabbiato, non ha potuto reagire alla superiorità espressa dal suo avversario, che alla fine ha avuto la meglio. Nella seconda frazione di gioco, invece, le uniche due palle break dell’intero incontro sono state offerte dal russo nel secondo gioco, che è riuscito ad annullare la prima, ma non la seconda, andando dunque sotto nel punteggio. Nonostante un ottimo rendimento sia con la prima di servizio, che in risposta alla prima palla di Del Potro, dove si cerca di fare ciò che si può, Khachanov ha pagato la costanza del suo avversario, che non ha avuto neppure una sbavatura ed ha sempre monitorato la situazione, tenendo sotto controllo lo scambio ed avendo ragione chiudendo con lo score di 6-3 in un’ora e 35 minuti di gioco totali. 

FERRER SCHIACCIASASSI- A dir poco incredibile quanto mostrato da David Ferrer in quel di Auckland, in quanto, a 35 anni suonati, ancora continua a far strage di ragazzini e ad esprimere un gioco che, come 10 anni fa, funziona sempre alla grande. Dopo aver triturato Sousa nel turno precedente, quest’oggi il nome della vittima corrisponde a Hyeon Chung, che ha raccolto solo 5 giochi, perdendo la maggior parte dei games che hanno superato i 6 punti. Nel primo set, nonostante un rendimento al servizio che ha lasciato un po’ a desiderare, Ferrer si è portato avanti 4-0 lasciando tutti di stucco e mettendo subito un punto esclamativo sul primo set; non a caso, malgrado una reazione del tennista orientale, David è riuscito a mantenere i nervi saldi, annullando ben due palle break sul 5-3 ed assicurandosi la prima frazione di gioco in 42 minuti. Nel secondo parziale, invece, Chung è stato a dir poco disastroso nei turni di servizio, cosa che non era accaduta contro Isner, e dopo aver perso la battuta per ben tre volte, si è trovato in svantaggio per 5-1 ed ha dovuto fare i conti la realtà, rendendosi conto che di fatto era impossibile qualsiasi tipo di rimonta, e di lì a poco ha dovuto salutare il tornei neozelandese dopo un’ora e 16 minuti di lotta contro David Ferrer. 

OK BAUTISTA ED HAASE- Nella parte alta del tabellone, raggiungono la semifinale Roberto Bautista Agut e Robin Haase, entrambi dopo aver vinto il proprio match di quarti in due parziali. Il tennista spagnolo ha superato il ceco Vesely, mettendo in discesa la sfida dopo essersi aggiudicato il tie-break del primo set e poi affondando gli artigli finendo il proprio avversario nel secondo parziale. L’olandese Haase ha invece dato un duplice 64 al tedesco Gojowczyk, veramente in forma, aggiudicandosi un match folle, pieno di break, games estremamente combattuti e continui ribaltamenti di fronte.

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini

QUALI AUS OPEN- Non arrivano notizie troppe buone dall’Australia, dove sono in corso le qualificazioni per gli Australian Open che vedono impegnati molti tennisti italiani. Quest’oggi si sono disputati la metà dei match di secondo turno, dunque solo 3 tennisti italiani dei 7 impegnati sono scesi in campo quest’oggi. Molto bene Matteo Berrettini, che ha sconfitto in due set il polacco Hurkacz ed ha raggiunto il turno decisivo, dove lo attenderà l’ostico Kudla, che oggi ha superato Tobias Kamke. Continua invece a far strage di azzurri lo spagnolo Munar, che dopo aver dominato Arnaboldi nel turno precedente, quest’oggi ha liquidato Travaglia, il quale ha raccolto solamente 4 games. Infine, sconfitta amara per Federico Gaio, che ha lottato fino all’ultimo ma non è riuscito a spuntarla contro l’argentino Collarini, che ha chiuso 6-4 al terzo dopo 2 ore e 27 minuti di gioco.

Atp Auckland – Quarti di finale

Bautista Agut d Vesely 76 (1) 62

Haase d Gojowczyk 64 64

Ferrer d Chung 63 62

Del Potro d Khachanov 76 (4) 63

Quali Aus Open – Secondo turno

Berrettini d Hurkacz 76 (5) 63

Munar d Travaglia 62 62

Collarini d Gaio 63 67 (4) 64

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy