Atp Auckland/Quali Aus Open: out Sock e Querrey, pochi sorrisi per gli azzurri

Atp Auckland/Quali Aus Open: out Sock e Querrey, pochi sorrisi per gli azzurri

In Nuova Zelanda, out all’esordio Sock e Querrey, Bautista vince in rimonta. In Australia, molto bene Gaio e Berrettini, che portano a casa dei match non troppo agevoli, mentre perdono Cecchinato, Vanni ed Arnaboldi.

di Antonio Sepe

FUORI SOCK E QUERREY- In quel di Auckland, almeno fino a questo momento, è stato en plein americano al secondo turno in quanto tutti e tre i tennisti provenienti dalla Grande Mela sono stati estromessi dal torneo. Dopo l’iniziale sconfitta di Johnson, non così sorprendente, sono arrivate le scioccanti cadute delle tds 1 e 3, vale a dire Jack Sock e Sam Querrey. Il primo è stato sconfitto da un super Gojowczyk, che ha iniziato la stagione come meglio non poteva e, in poco più di un’ora, ha rifilato un duplice 63 al numero 8 delle classifiche ed è approdato ai quarti di finale. Il secondo, invece, ha perso dal ceco Vesely, che già nel turno precedente aveva vinto al tie-break del terzo contro Albot annullando ben 4 match point, ma non aveva fatto trasparire buone sensazioni e dunque non ci si aspettava un’altra vittoria lottata; al contrario ciò è accaduto ma Querrey, di fatto, ha poco da recriminare. Dopo un primo set deciso dal break conquistato da Vesely nel quinto gioco, nella seconda frazione di gioco si è arrivati al tie-break, dove lo statunitense l’ha spuntata per 12-10, mentre nell’ultimo parziale Sam ha mancato due delicate chances di break nel quinto gioco e, dopo aver annullato un match point sul 5-4, ha ceduto per 7 punti a 5 al tie-break. 

OK BAUTISTA E FERRER- Può sorridere invece la Spagna che, in Nuova Zelanda, ha visto ben due giocatori spingersi fino ai quarti: si tratta di Bautista Agut e Ferrer. I due giocatori, che quest’oggi hanno vinto due match piuttosto differenti, non si incontreranno poiché si trovano in due zone diverse di tabellone, ma sono apparsi tutti e due in buona forma e quindi chi sa che non possano giungere entrambi all’atto conclusivo del torneo. Nella giornata odierna, Bautista Agut ha superato in tre set Johnson, venendo sopraffatto dai colpi dell’americano nel primo parziale, ma poi salendo in cattedra e rifilando un perentorio 62 61 al suo avversario ha messo a posto le cose ed ha staccato il pass per i quarti. Tutto facile, invece, per Ferrer che ha dato un duplice 62 al portoghese Sousa, archiviando la pratica in poco più di un’ora e qualificandosi per i quarti, dove lo attenderà il vincente di Isner-Chung. Bene Khachanov ed Haase, che superano i rispettivi Cuevas e Lacko, entrambi i due set.

David Ferrer
David Ferrer

QUALI AUS OPEN- Non è cominciata nel migliore dei modi la trasferta azzurra in quel di Melbourne: nella giornata odierna, infatti, si sono disputati i match di qualificazione per gli Australian Open, che sono tuttora in corso, e 3 italiani su 5 non hanno superato il primo turno. Nonostante la giornata fosse cominciata in maniera positiva grazie all’importante vittoria ottenuta da Gaio ai danni di Laaksonen, purtroppo sono giunte diverse sconfitte che hanno lasciato l’amaro in bocca. Marco Cecchinato, tds 3, ha infatti sprecato una buona occasione cedendo in due set all’australiano Mousley, wild card locale classificata oltre la 300esima posizione mondiale, che affronterà al prossimo turno Ojeda Lara, giustiziere di Luca Vanni, che si è imposto in tre set ed ha dato seguito al buon tennis fatto vedere in India, a Pune, la settimana scorsa. Infine, partita a senso unico quella che ha visto un altro spagnolo, Munar, dominare il canturino Arnaboldi, che ha raccolto solo 6 games soffrendo molto il gioco avversario. Infine, buone notizie arrivano da Matteo Berrettini, che ha vinto un grande match contro Liam Broady, in rimonta: dopo aver perso il primo set per 7-5, il tennista azzurro ha chiuso 6-3 il secondo e, nonostante qualche chances di break nel terzo, è dovuto ricorrere al tie-break, dove si è trovato sotto 5-2 ma, grazie ad un tennis spettacolare e ad un’incredibile forza mentale, ha infilato 5 punti consecutivi portando a casa l’incontro. Al prossimo turno se la vedrà con il polacco Hurkacz, in quella che sarà una sfida decisamente alla portata.

Atp Auckland – Secondo turno

Bautista d Johnson 26 62 61
Gojowczyk d Sock 63 63
Vesely d Querrey 64 67 (10) 76 (5)
Haase d Lacko 76 (4) 63
Khachanov d Cuevas 62 76 (4)
Ferrer d Sousa 62 62

Quali Aus Open – Primo turno

Gaio d Laaksonen 64 63
Mousley d Cecchinato 63 76 (3)
Munar d Arnaboldi 62 64
Berrettini d Broady 57 63 76 (5)
Ojeda Lara d Vanni 76 (8) 36 63

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy