Atp Basilea: Roger Federer ancora Re in patria, battuto Nadal dopo tre anni

Atp Basilea: Roger Federer ancora Re in patria, battuto Nadal dopo tre anni

La tanto attesa finale di Basilea, ha un campione. Il re é Roger Federer che batte per l’undicesima volta in carriera Rafa Nadal, piú di tre anni dopo l’ultima volta nel 2012. Ci riesce dettando il ritmo allo spagnolo, costretto ad arrendersi al terzo set al cospetto di un avversario deciso e sicuro dei propri mezzi, che vince il settimo titolo di fronte al suo pubblico, riconfermando quello vinto nel 2014.

[1]R.Federer d [3]R.Nadal 6-3 5-7 6-3

L’attesissima finale dell’Atp 500 di Basilea ha finalmente un trionfatore. Si tratta di Roger Federer che nel 34esimo confronto batte dopo piú di tre anni l’eterno rivale Rafa Nadal al termine di un incontro strepitoso che non ha certamente deluso le attese dei fans. A condire un piatto giá ricco di suo ci hanno pensato fantastici passanti e rovesci vincenti da una parte, e dritti ad effetto definitivi dall’altra.

Grande spettacolo a Basilea, in quella che é stata la dodicesima finale giocata in casa da Federer, che come detto riesce a porre fine ad un digiuno di piú di tre anni contro un maiorchino decisamente tornato ad esprimere un buon tennis. Era infatti il 17 Marzo del 2012, quando Federer batteva per l’ultima volta ad Indian Wells Nadal, da lí solo sconfitte in 5 occasioni in cui solo una volta é riuscito ad aggiudicarsi un set.

Troppo ispirato oggi ed in fiducia il 17 volte campione Slam per farsi sfuggire il settimo alloro sui campi di casa, riconfermandosi campione. Una partita che si é allungata in conseguenza di un game di servizio, l’undicesimo del secondo set, gestito male dallo svizzero, che nonostante un pó di stanchezza, riesce a sollevare il trofeo piú prestigioso, l’88esimo in carriera, mettendo a segno 44 vincenti complessivamente. Da sottolineare tuttavia l’aria distesa di Nadal e del suo team al termine della premiazione, una bellissima immagine di sport quella che ha mostrato Toni recarsi verso il padre di Roger, Robert, per rivolgergli i complimenti.

LA CRONACA:

2015Oct27111758_494357864

1° SET: inizio di match perfetto per Rafa Nadal che dopo aver tenuto il servizio nel game di apertura si procura una palla break, che tuttavia Federer annulla in modo impeccabile con uno schiaffo di dritto vincente. Il giocatore di casa sale in cattedra e l’equilibrio si spezza nel quinto gioco: un guizzo vincente regala ad uno svizzero decisamente aggressivo il primo break di una bellissima finale, al termine di uno strepitoso vincente sulla riga con il dritto anomalo. Federer continua a dare spettacolo: con un fantastico passante in corsa incrociato annulla una palla del contro break e sale 4-2. Devastante lo svizzero appena lo spagnolo accorcia. Dopo 38 minuti un dritto vincente del n.3 del mondo dopo aver mandato all’angolo Nadal sancisce la fine della prima frazione.

2°SET: Federer prosegue sulla scia del primo set, mette pressione al suo avversario e lo costringe ad accorciare sempre di piú. Nadal in qualche modo si salva, annulla con un servizio in slice da sinistra una palla break e si mantiene attaccato nel punteggio a Federer. Lo svizzero continua a comandare e con due aces al centro in totale scioltezza si porta avanti per 5-4. L’undicesimo gioco é un fulmine a ciel sereno, Roger stringe troppo l’angolo con il dritto e concede la prima palla break del set. Nadal ne approfitta e va a segno con un rovescio incrociato, prima di aggiudicarsi la frazione nel game di servizio successivo.

3° SET: come nel secondo set Federer ha per primo la chance per mettere a segno il break ma non riesce a concretizzarla per meriti del suo avversario che in questa occasione trova un rovescio fuori dal campo da applausi. Si prosegue dunque con l’ordine di battuta fino al 4-3, quando l’elvetico trova il terzo break del match, quello decisivo. Sul 5-3 Federer concede tre punti alla battuta ma chiude al secondo match point utile grazie ad una risposta out di Nadal.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy