ATP BASTAD, AMBURGO – Kohlschreiber si arrende a Olivo, Ferrer rischia ma passa

ATP BASTAD, AMBURGO – Kohlschreiber si arrende a Olivo, Ferrer rischia ma passa

Nei tornei europei in corso questa settimana, molte le sorprese nei quarti di finale. Dopo l’esclusione di Arnaboldi, anche Ferrer ha rischiato di salutare la Svezia. Ad Amburgo Kohlschreiber soccombe sotto i colpi di Renzo Olivo

1 Commento

Si completa il quadro dei quarti di finale per quanto riguarda i tornei ATP di Bastad e Amburgo. Molte le sorprese e i giocatori approdati in semifinale a sorpresa.

QUI AMBURGO – Uno di loro è il francese Robert, autore fin qui di un’ottima settimana in terra tedesca. Il transalpino ha liquidato in tre set il più esperto Garcia-Lopez, lottando su ogni punto e infine avendo la meglio. Dopo un primo set equilibrato, vinto solo al tie-break, lo spagnolo ha recuperato lo svantaggio, salvo poi cedere per 6-3 nel set conclusivo. Pablo Cuevas ha la meglio su Mathieu in due set, in un match a tratti molto equilibrato. Specie nel primo set, quando è solo il tie-break a deciderne le sorti. Nel parziale successivo il sudamericano prende il largo, non trovando una valida resistenza nelle corde del francese. Il trionfo di giornata è, però, quello di Renzo Olivo sul tennista di casa Philipp Kohlschreiber. Il tedesco parte molto meglio e in appena mezz’ora archivia il primo set in suo favore. Nel secondo set si assiste a un rientro da parte dell’argentino, che riesce a chiudere con un bagel, complice un netto calo fisico del teutonico. Il terzo e decisivo parziale si decide a oltranza, con il tennista albiceleste che trova il break decisivo in extremis, nel dodicesimo game del set. Vittoria anche per Martin Klizan su Gimeno-Traver. Lo slovacco, grande assente nella prima parte della stagione, agguanta le semifinali conquistando la vittoria contro un pur buon gioco messo in campo dallo spagnolo.

IN TERRA SVEDESE – Dopo la sconfitta cocente in rimonta per Arnaboldi, Verdasco ha avuto vita facile contro l’argentino Bagnis, concedendogli appena tre game nell’intero match. Partita davvero senza storia, con il madrileno sempre in controllo del match. Emozioni a non finire, al contrario, nel match tra Ferrer e Brown. Alla fine la spunta il tennista iberico, ma non senza palesare alcune difficoltà. Il tennista tedesco si è dimostrato un osso duro anche su terra, riuscendo a mettere in forse la vittoria di uno specialista come Ferrer. Il primo set va via in 20 minuti, con il tennista di Javea in pieno controllo del match. Brown, però, riesce miracolosamente a invertire la tendenza e a far suo il secondo set (notevole il punto con cui riesce a conquistare il parziale). Nel terzo e decisivo set, però, Ferrer torna a giocare meglio, fino a trovare il break decisivo nel settimo gioco del parziale. Nel derby lusitano tra Elias e Sousa, la spunta il primo, sicuramente il meno quotato alla vittoria finale.

I risultati:

Gastao Elias (POR) d. (2)Joao Sousa (POR) 62 62
(1)David Ferrer (ESP) d. Dustin Brown (GER) 61 46 64
(3)Albert Ramos (ESP) d. Andrea Arnaboldi (ITA) 57 75 60
(5)Fernando Verdasco (ESP) d. Facundo Bagnis (ARG) 62 61

(7)Martin Klizan (SVK) d. Daniel Gimeno Traver (ESP) 64 63
Renzo Olivo (ARG) d. (1)Philipp Kohlschreiber (GER) 16 60 75
(3)Pablo Cuevas (URU) d. Paul Henri Mathieu (FRA) 76(7) 61
Stephane Robert (FRA) d. (8)Guillermo Garcia Lopez (ESP) 76(4) 46 63

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enrico Carrossino - 6 mesi fa

    Renzo olivo uno di noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy