ATP Bucarest: Lucas Pouille sorprende Federico Delbonis, in finale troverà Fernando Verdasco

ATP Bucarest: Lucas Pouille sorprende Federico Delbonis, in finale troverà Fernando Verdasco

Si allinea alla finale il tabellone dell’ATP di Bucarest. Il giovane promettente Lucas Pouille ha firmato una grande sorpresa estromettendo Federico Delbonis con il punteggio di 7-6(4) 6-3, mentre Fernando Verdasco ha superato il connazionale e campione in carica Guillermo Garcia Lopez per 6-3 3-6 6-2

Saranno Lucas Pouille e Fernando Verdasco a disputare l’atto decisivo dell’ATP di Bucarest. In semifinale, il giovane francese ha firmato una grande sorpresa, eliminando in due set Federico Delbonis, recente campione dell’ATP di Marrakech. La promessa transalpina ha conquistato così la prima finale della sua carriera, spuntandola in un incontro duro e, in particolare nel primo set, combattuto.

In apertura, è Delbonis a trovarsi in difficoltà, subendo fin dall’inizio la pressione dell’avversario e trovandosi subito costretto ad annullare una palla break, riuscendo però a salvarsi. Nel sesto game, poi, la situazione si ribalta, ed è Pouille a faticare in battuta, concedendo a sua volta tre chance di break: anche l’argentino, però, non capitalizza le proprie occasioni, e si prosegue dunque sulla scia dei servizi. Il giusto epilogo è il tie-break, dove il giovane promettente è più abile e si impone con il punteggio di 7-4.

Nella seconda frazione la prima svolta arriva nel quarto gioco, in cui dopo scambi lunghi e duri da fondo campo Pouille recupera dal 40-10 e scardina il turno di battuta del suo avversario, portandosi in testa. Il transalpino difende poi al meglio il proprio vantaggio e chiude la pratica per 6-3.

Lucas Pouille Bucarest

Il suo avversario, come abbiamo detto, sarà Fernando Verdasco, che torna finalmente a giocare di Domenica in un torneo ATP. Era da due anni infatti che il madrileno non raggiungeva la finale di un torneo, e non è un caso infatti che sia precipitato al numero 86 del ranking. Quest’oggi però Nando è tornato a mostrare ciò di cui è capace, sia in positivo che in negativo, sconfiggendo il connazionale Garcia Lopez, che difendeva il titolo del 2015 e che ha faticato, probabilmente, anche a causa della maratona di ieri contro Pella.

Nel primo parziale Verdasco domina gli scambi , imponendo il proprio ritmo e sfondando ripetutamente da fondo campo. Con un break nel secondo gioco il madrileno dilaga fin dall’inizio, insidiando poi ripetutamente il servizio del suo avversario. Il quale alla fine sarà costretto a cedere, con il punteggio di 6-3.

Nella seconda frazione, come suo solito, Verdasco fa e disfa. Nonostante la parziale ripresa di Garcia Lopez, che riesce nei primi game a tenere testa al rivale, Fernando nel quinto gioco strappa ancora la battuta, aiutato da due doppi falli del connazionale, portandosi così ad un passo dal successo. Nel momento di chiudere, però, il madrileno non concretizza, facendosi recuperare da Garcia Lopez, che è bravo ad approfittarne e a conquistare un secondo break. Si conclude così con il punteggio di 6-3 il secondo parziale, con i due in parità.

Verdasco

Il momento più critico e, probabilmente, decisivo è il primo gioco del set decisivo: Verdasco infatti, in difficoltà dopo la delusione, riesce in qualche modo a salvare una palla break, mantenendosi in vantaggio. Poco dopo arriva la reazione del madrileno, che ritrova la spinta del primo set e, togliendo il servizio al rivale, archivia la pratica con il punteggio di 6-2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy