Atp Budapest: la prima volta di Jannik Sinner

Atp Budapest: la prima volta di Jannik Sinner

Grande prova del giovane altoatesino, che dopo un ottimo primo set, reagisce ad un severo 6-0 e s’impone su Valkusz, conquistando la prima vittoria in carriera nel circuito maggiore.

di Antonio Sepe

Probabilmente il 24 aprile sarà un giorno che il tennis italiano non dimenticherà molto facilmente. Dopo l’ottima notizia arrivata in mattinata con Torino che ospiterà le Atp Finals dal 2021, una manciata di ore dopo è arrivata la prima vittoria in carriera a livello Atp per Jannik Sinner, che nell’Atp 250 di Budapest ha sconfitto all’esordio la wild card Mate Valkusz. Il tennista altoatesino, diventato nel frattempo il primo 2001 a raggiungere un traguardo del genere, è stato ripescato in tabellone come lucky loser in seguito al ritiro di Lajovic e, senza farselo ripetere due volte, ha sfruttato al meglio l’occasione ed è volato al secondo turno. Sulla sua strada ora un match proibitivo contro Laslo Djere, il quale ha anche avuto un giorno di riposto in più, ma mai dire mai. D’altronde Jannik ci ha abituato alle sorprese e chissà che non possa continuare a stupire proprio nel momento di massimo splendore del tennis italiano. Yannik-Sinner-photo-by-Sebastian-Marko_Red-Bull-Contentpool

Nella giornata odierna, Sinner ha portato a casa un match piuttosto rocambolesco che ha avuto al suo interno più partite. Dopo essersi aggiudicato due games combattuti, dove entrambi hanno avuto chances, l’azzurro è salito in cattedra e, disputando tre games dove ha letteralmente dominato, esprimendo il suo miglior tennis, si è issato sul 5-0. Nonostante un tentativo di rimonta dell’ungherese, Jannik ha chiuso 6-2 in poco più di mezz’ora.

Nel secondo parziale, invece, Sinner è apparso un po’ scarico e forse appagato dal risultato del primo set, tanto da lasciar andare via i primi due giochi in maniera un po’ troppo veloce. Complici i meriti di Valkusz, il quale ha innalzato il suo livello di gioco ed ha saputo mettere in difficoltà il suo avversario sempre più spesso, la partita è completamente girata e la wild card ungherese ha messo in cassaforte il set senza perdere neppure un gioco.

Un 6-0 che avrebbe potuto demoralizzare chiunque, soprattutto un 17enne alla sua prima apparizione nel circuito maggiore, ma non Sinner, che con calma ha ripreso a giocare come lui sa, spingendo molto con il rovescio e cercando di domare il suo dritto, che comunque gli ha dato una mano. Sempre avanti grazie al break conquistato in apertura, Jannik ha mancato un’opportunita di andare 4-0, ma nonostante ciò ha sempre tenuto a bada il suo avversario. Negli ultimi quattro giochi del match, infine, ci sono stati solamente break, ma ad avere la meglio è stato il tennista italiano, che dopo un’ora e tre quarti si è liberato di Valkusz, volando al secondo turno.

J. Sinner b. M. Valkusz 6-2 0-6 6-4

Sinner

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy