Atp Budapest: Seppi vince il derby, ok Berrettini

Atp Budapest: Seppi vince il derby, ok Berrettini

L’altoatesino batte Fabbiano in rimonta, il romano supera l’ungherese Balazs. Eliminato Paolo Lorenzi, sconfitto da Basilashvili in due set

di Marco Castro, @marcocastro2906

Tanta Italia in campo nella seconda giornata dell’Atp 250 di Budapest. Andreas Seppi accede agli ottavi battendo Thomas Fabbiano nel derby azzurro, Matteo Berrettini lo imita vincendo col padrone di casa Attila Balazs. Niente da fare per Paolo Lorenzi, superato piuttosto nettamente da Basilashvili.

IL DERBY È DI SEPPI – Continua il buon momento dell’altoatesino, che vince il primo confronto nel circuito con Thomas Fabbiano. È il numero 99 del mondo però, a partire meglio, strappando la battuta a Seppi già nel terzo game, alla prima occasione utile. Sarà l’unica palla break del set, vinto da lì senza problemi da Fabbiano. Il nativo di San Giorgio Jonico parte bene anche nel secondo, trovando subito il break. Ma questa volta Seppi non ci sta e si riprende il servizio. Lo scambio di break si ripete tra il settimo e l’ottavo gioco, poi Andreas allunga in maniera decisiva e pareggia il conto dei set. Nel terzo i servizi non sono un fattore. Fabbiano fa subito il break ma poi si ritrova sotto 3-1. Seppi riperde il servizio, ma il suo avversario fa altrettanto e l’altoatesino mette le mani sul match, chiuso dopo 2 ore e 27 minuti. Agli ottavi troverà uno tra Youzhny e Piros.

BERRE SI’, LORENZI NO – Passa il turno anche Berrettini, in una partita incerta fino all’ultimo contro l’ungherese Balazs. Nel primo set l’azzurro gioca molto bene al servizio (100% di punti vinti con la prima), mentre il numero 163 del mondo deve salvare il servizio in 3 occasioni già nel corso del terzo game. Break solo rimandato per Berrettini, che si prende il parziale in 39 minuti. Nel secondo c’è grande equilibrio fino al sesto game, quando l’azzurro si ritrova a dover fronteggiare 2 palle break. Le prime due le annulla, ma sulla terza capitola. Balazs se ne va nel punteggio e vince il set. Nel terzo Berrettini va subito avanti ma il padrone di casa rientra subito e si arriva al tiebreak. I servizi di entrambi vacillano, ma l’ungherese sbaglia di più e l’italiano può esultare. Agli ottavi troverà il numero 5 del torneo Aljaz Bedene. Saluta subito l’Hungarian Open Paolo Lorenzi. Il senese va subito sotto di break contro Basilashvili, in un set che si rivelerà essere piuttosto equilibrato ma chiuso dal georgiano dopo un combattutissimo decimo game. Nel secondo l’azzurro va di nuovo sotto in apertura e anche stavolta non rientra più, cedendo anche un altro servizio.

Atp Budapest – primo turno

A. Bublik b. D. Istomin 6-7(6) 7-6(5) 7-5
J-L. Struff b. J. Zopp 2-6 6-4 7-5
Y. Maden b. M. Fucsovics 4-6 6-3 6-2
M. Marterer b. V. Troicki 3-6 6-4 6-4
N. Basilashvili b. P. Lorenzi 6-4 6-2
A. Seppi b. T. Fabbiano 4-6 7-5 6-3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy