Atp Budapest/Barcellona: Lorenzi avanti, Fognini out. Bene Thiem e Nadal

Atp Budapest/Barcellona: Lorenzi avanti, Fognini out. Bene Thiem e Nadal

In Ungheria il senese si impone in 3 set su Stakhovsky mentre il ligure si arrende a Kuznetsov. In Spagna vincono il maiorchino e l’austriaco

Giorno di ottavi di finale agli Atp di Budapest e Barcellona. In Ungheria sorti alterne per i due italiani impegnati nel torneo: Paolo Lorenzi supera l’ucraino Sergiy Stakhovsky, mentre Fabio Fognini esce sconfitto al terzo nella sfida col russo Kuznetsov. In Spagna hanno vita facile Rafa Nadal e Dominic Thiem, che battono rispettivamente Anderson e Evans.

LORENZI AL TERZO – Sulla terra ungherese vola ai quarti Paolo Lorenzi, che elimina dopo più di 2 ore di gara il numero 101 del ranking Stakhovsky. Nel primo la partita scorre via tranquilla, con sporadiche palle break non sfruttate. Fino al nono gioco, quando l’azzurro porta il game ai vantaggi, strappa il servizio all’avversario e mette la firma sul set. Nel secondo l’ucraino parte forte e breakka subito Lorenzi. Il senese non trova le contromisure e anzi, rischia di perdere nuovamente il servizio. Dopo un ora e mezza è un set pari. Nel parziale decisivo è l’azzurro a partire forte e a trovarsi sul 3-0. Lorenzi poi è bravo a sventare 3 palle del controbreak e condurre in porto la partita. Ai quarti sfiderà Kuznetsov.

FOGNINI A CASA – Sorte diversa per Fabio Fognini. Il ligure, testa di serie numero 3 del torneo, esce per mano di Andrey Kuznetsov, numero 87 del ranking e prossimo avversario proprio di Lorenzi. Nel primo il russo parte bene e con due break si ritrova sul 5-1. Fognini recupera un break ma non basta e il primo set è di Kuznetsov. Nel secondo è ancora il russo a cominciare forte e a trovare il break. Il ligure stavolta reagisce alla grande e con 5 game in fila ristabilisce la parità nel conto dei set. Nel parziale decisivo Fognini gioca finalmente aggressivo e con un break porta l’inerzia del match dalla sua parte. Ma al momento di servire per il match l’azzurro spegne la luce e Kuznetsov rientra. Si va al tiebreak. Ad avere la meglio è il russo, che sbaglia di meno. Altra occasione sprecata per Fognini, in un match ancora una volta alla sua portata.

RAFA E THIEM AVANTI A BARCELLONA – In Spagna non tradiscono i due big. Sulla strada per il decimo titolo nel torneo di casa, Nadal affrontava il sudafricano Anderson. Il maiorchino gioca due set fotocopia, con partenza a razzo in entrambi i parziali. Nel primo trova il break nel secondo game, alla quarta occasione. Senza concedere nulla col servizio chiude il set. Nel secondo Anderson difende miracolosamente il servizio nel game d’apertura ma non può nulla nel turno successivo. Il Nadal di questi tempi gioca troppo in fiducia per essere impensierito dal sudafricano e il pass per i quarti è cosa fatta.
Vittoria in due set anche per Thiem che elimina l’inglese Evans. Il primo set è deciso al tiebreak dopo un parziale con poche emozioni. L’austriaco se lo aggiudica senza grossi problemi al quarto set point. Nel secondo la partita si mette subito in discesa per il numero 9 dl mondo, che trova il break in apertura. Thiem poi è bravo a sventare 3 palle break e si avvia alla vittoria dopo aver strappato ancora la battuta a Evans. Per lui ora c’è il sorprendente giapponese Sugita, che ha battuto lo spagnolo Carreno-Busta.

Atp Budapest – ottavi

[6] P. Lorenzi b. S. Stakhovsky 6-4 3-6 6-3
A. Kuznetsov b. [3] F. Fognini 6-3 3-6 7-6(4)

Atp Barcellona – ottavi

[4] D. Thiem b. D. Evans 7-6(5) 6-2
[3] R. Nadal b. K. Anderson 6-3 6-4
Y. Sugita b. [7] P. Carreno-Busta 6-3 6-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy