Atp Challenger: oggi al via la Capri Watch Cup

Atp Challenger: oggi al via la Capri Watch Cup

Dopo un anno di pausa dovuto all’organizzazione della Coppa Davis, Napoli ritorna con un suo torneo ATP Challenger. Nel mirino per il prossimo anno un Atp 250

Dopo un anno di pausa dovuto all’organizzazione della Coppa Davis, Napoli ritorna con un suo torneo ATP Challenger. Nel mirino per il prossimo anno un Atp 250
Napoli torna nel tennis che conta e lo fa in grande stile considerato che l’organizzazione è riuscita a quintuplicare il montepremi, che è passato dai 25mila dollari del 2013 agli attuali 125mila. Un segnale importante quello che ha voluto lanciare il presidente del Tc Napoli Luca Perri e che, secondo i rumors intorno al circolo di via Dohrn, sarebbe il preludio per lo sbarco nel prossimo anno ad un torneo Atp 250.

Con le qualificazioni in partenza stamattina, inizia ufficialmente il torneo che si concluderà il prossimo 12 aprile. Intanto il direttore del torneo Angelo Chiaiese ha ufficializzato le ultime wild card che sono andate a Filippo Volandri, e Federico Gaio, 23 anni.
Volandri e Gaio si aggiungono alle altre due wild card assegnate in precedenza dal Settore Tecnico della Federazione Italiana Tennis agli azzurri Quinzi e Donati. Le wild card per le qualificazioni sono andate invece a Salvatore Caruso e Gianluca Mager.

challenger napoli - tennis circus

Salgono così a nove i tennisti italiani che saranno al via da lunedì prossimo alla Capri Watch Cup. Oltre alle quattro wild card sono entrati di diritto il campano Potito Starace, vincitore 4 volte del titolo in Villa, Viola, Cecchinato, Arnaboldi e Marcora. Il numero 1 del torneo rimane il top 100 kazako Golubev, seguito dall’altro top 100, lo sloveno Roia.

Oltre al tennis, ricco, come al solito, il calendario eventi del torneo. Sabato 11 aprile, inoltre, nel giorno delle semifinali della Capri Watch Cup, il Tennis Club Napoli, in collaborazione con la Fondazione Alessandro Pavesi, darà vita a un particolare evento di solidarietà: un sorteggio con in palio la racchetta di Roger Federer, con cui ha disputato la finale di Wimbledon 2014. I ricavi del sorteggio saranno utilizzati per la formazione e l’accesso allo studio dei ragazzi meno ambienti della Sanità.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy