Atp Dubai: Andy Murray è il nuovo emiro, sconfitto Verdasco in finale

Atp Dubai: Andy Murray è il nuovo emiro, sconfitto Verdasco in finale

Andy Murray batte Fernardo Verdasco nella finale dell’Atp 500 di Dubai e conquista per la prima volta in carriera il torneo degli Emirati Arabi Uniti.

6 commenti

Andy Murray è il nuovo campione della venticinquesima edizione del Dubai Duty Free Tennis Championships. Lo scozzese si impone comodamente su Fernando Verdasco e conquista il 45esimo alloro in carriera, il nono a livello Atp 500, il primo di questo 2017. Si tratta della prima affermazione a Dubai per il tennista di Dunblane che raggiunge così nell’albo d’oro Federer, Nadal e Djokovic. Un successo che ha dell’incredibile se si pensa che Andy è riuscito a sollevare il trofeo più prestigioso cancellando ben sette match point a Kohlchreiber nei quarti.

Resta comunque un torneo da cui ripartire per Fernardo Verdasco che grazie ai punti conquistati risale 7 posti in classifica e si colloca al n.28.

1° SET– Inizio tremebondo di Murray che perde il servizio sia in apertura che nel terzo game ma Verdasco non è da meno e si fa riprendere sul 3-3 subendo una risposta eccezionale con il rovescio stretto da parte dello scozzese. Il rendimento del n.1 del mondo sale: Andy tiene la battuta senza problemi e nel game successivo in risposta risale dallo 0-40 approfittando di alcuni regali dello spagnolo prima di far suo il game che gli consente di involarsi sul 5-3. Qui Murray non concede occasioni e al primo set point fa sua la prima frazione.

verdasco-dubai-2017-thursday
Fernardo Verdasco, Dubai 2017

2° SET– Dura appena due game l’equilibrio. Sull’1-1 l’oro olimpico aumenta la marcia e grazie anche a colpi degni di nota trova il break che lo proietta sul 2-1 e servizio. A questo punto lo scozzese approfitta anche degli errori di un nervoso e frustrato Verdasco per andare senza alcuna difficoltà sul 3-1, ad appena 3 giochi dal trionfo. Lo spagnolo prova a restare in scia ad ogni costo ma Andy non glielo permette. Il britannico passa velocemente dalla difesa all’attacco mettendo così in seria difficoltà l’iberico che alla terza palla break a causa di un dritto che si impenna manda Murray a servire per il titolo. Occasione che il n.1 del mondo non si lascia sfuggire chiudendo con una grandissima prima ad uscire.

 

Nel doppio successo finale per Rojer e Tecau bravi a rimontare e a dominare il super tie-break finale contro Bopanna e Matkowski.

 

DUBAI DUTY FREE TENNIS CHAMPIONSHIPS- FINALE

[1]A.Murray d F.Verdasco 6-3 6-2

[4]J.Roger/H.Tecau d R.Bopanna/M.Matkowski 4-6 6-3 10-3

 

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonio Quarta - 6 mesi fa

    VerDOPasco ha ritrovato una strana energia…saranno i churros di Nadal…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Camolli Marco - 6 mesi fa

      No,le siringhe di Federer……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Perchè ha un pò di massa muscolare addosso? Guarda che l’epoca dei tennisti esili come giocatori di biliardo è finita da un pò……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Antonio Quarta - 6 mesi fa

      No …perche’ e’ 1. Spagnolo 2. Vecchio. 3. Negli ultimi anni ne ha azzeccate poche e stranamente ritorna alla grande…ps me ne fotto di federer

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Antonio Quarta - 6 mesi fa

      No …perche’ e’ 1. Spagnolo 2. Vecchio. 3. Negli ultimi anni ne ha azzeccate poche e stranamente ritorna alla grande…ps me ne fotto di federer

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Demetrio Rovitto - 6 mesi fa

    grande conquista dell asutralian open x murray. ah no

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy