Atp Dubai: Krajinovic elimina Fabbiano

Atp Dubai: Krajinovic elimina Fabbiano

Il tennista di Grottaglie, dopo un avvio confortante, ha subito la rimonta del proprio avversario fino a cedergli definitivamente la partita.

di Federico Gasparella

PRIMO SET –  Il tennista pugliese ha disputato la prima frazione di gara in maniera convincente. Fin dai primi scambi ha messo incessantemente sotto pressione il proprio avversario, eseguendo colpi dalla pregevole fattura, sempre ben indirizzati e molto potenti. Kraijnovic, di contro, si è trovato a giocare con pochi spazi di manovra, senza riuscire ad entrare negli scambi in modo incisivo. In merito al punteggio, Fabbiano si è portato in vantaggio di due break, conquistati al secondo e al quarto gioco, grazie a cui ha raggiunto lo score di 5-0 in appena diciassette minuti di partita. Al sesto gioco, Kraijnovic ha avuto la possibilità di vincere il primo turno di battuta e di sbloccarsi, ma l’azzurro non ha mollato la presa e si è procurato le occasioni utili per costringere il serbo a cedergli ancora una volta il servizio ed il parziale definitivamente.

SECONDO SET – Il serbo è entrato finalmente in partita, intensificando il ritmo del proprio gioco sin dai primi duelli da fondo campo. Questa condizione gli ha permesso di strappare subito un break in apertura. Kraijnovic, nei game seguenti, ha continuato ad esprimersi con autorevolezza, fino a prendere in mano il comando delle operazioni. Mentre l’azzurro ha evidenziato un calo di rendimento all’interno dei propri turni di servizio, mettendo in campo una bassa percentuale di prime e scoprendosi in troppe circostanze alle incursioni dell’avversario. Di conseguenza, il serbo ha conquistato un altro break al quinto gioco, per  poi chiudere il secondo parziale per 6-2.

TERZO SET – La partita decisiva è stata molto lottata. Entrambi i contendenti si sono espressi al massimo delle loro possibilità. Tuttavia, Fabbiano ha continuato ha soffrire con il servizio, a differenza di Kraijnovic che invece si è rivelato estremamente solido. Questa condizione di gioco, alla fine, ha fatto pendere il confronto dalla parte del serbo, il quale si è avvantaggiato di un break al terzo gioco e poi di un altro, decisivo, al quinto gioco, realizzando un altro 6-2.

Il punteggio: 0-6 6-2 6-2

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Roberto Aurecchia - 7 mesi fa

    Sempre uno scarpaio è

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alberto Maiale - 7 mesi fa

    È solo nato a Grottaglie, ma ha sempre vissuto a San Giorgio Jonico, suo padre è anche stato sindaco là.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy