Atp Estoril, Monaco e Istanbul: i tornei della prossima settimana

Atp Estoril, Monaco e Istanbul: i tornei della prossima settimana

Ben tre sono i tornei ATP 250 sulla terra in scena questa settimana: Estoril, Istanbul e Monaco. Prima edizione in terra turca, alla quale parteciperà anche Roger Federer; montepremi da 500.000 dollari in Portogallo, ci provano Lopez, Anderson e Kyrgios; gli italiani Fognini e Bolelli fanno tappa in Baviera a caccia di Andy Murray.

Sarà una settimana ricca di impegni, e una grande opportunità per prepararsi ai grandi Masters 1000 in terra rossa: Madrid e Roma, in programma già nelle settimane dal 3 al 17 maggio. Sono tante le novità, a partire da Turchia e Portogallo che si assicurano un posto di rilievo nel circuito con le prime edizioni dei tornei di Istanbul ed Estoril, ed è confermata come da tradizione la presenza di Monaco di Baviera, dal 1974 tappa significativa per tutti i tennisti del mondo.

estoril

Millenium Estoril Open, Estoril.
Al Clube Ténis do Estoril il Portogallo si assicura la presenza futura di un torneo ATP importante e che possa attirare molti dei tennisti più importanti. Grazie anche ad una particolare struttura, gli spettatori potranno usufruire di una grande vicinanza con i giocatori. Occhi puntati sul beniamino di casa Joao Sousa, che ha già fatto la storia del tennis del suo paese diventando – nel 2013 a Kuala Lumpur – l’unico giocatore portoghese ad aver vinto un torneo del circuito ATP e a finire in top 50. Numero uno del seeding è Feliciano Lopez, che è vicinissimo al traguardo dei 100 match vinti su terra: per lui conquistare questo record assieme al quinto titolo ATP in carriera sarebbe sicuramente una grande soddisfazione. C’è anche Kevin Anderson, sudafricano e testa di serie numero 2, che deve ancora alzare il primo trofeo stagionale. Ad Estoril si ripresenta nel circuito anche Richard Gasquet, tormentato da un infortunio per tutto il 2015, che sarà impegnato in un primo turno difficile contro Matosevic. Vetrina speciale sarà anche per Kyrgios e Coric, i due astri nascenti del circuito, che davanti si troveranno due terraioli insidiosi come Ramos-Vinolas e Chardy.

istanbul

TEB BNP Paribas Istanbul Open, Istanbul.
Da lunedì a domenica andrà in scena il primo torneo ATP turco della storia, nella spettacolare location del Koza World of Sports Facility, la più grande accademia tennistica del mondo. Il campo centrale dispone addirittura del tetto retrattile in caso di pioggia e di ben 7.500 posti a sedere: tutti i presupposti per un grande spettacolo. Ovviamente tutti i riflettori sono puntati su Roger Federer, numero due del mondo e grande favorito, che si è più volte detto “felicissimo di giocare qui per la prima volta nella mia vita”; ma non mancheranno inquadrature speciali per il numero 2 del seeding: Grigor Dimitrov che è determinato a conquistare la prima corona stagionale e la quinta in carriera, e che è a due lunghezze dal 150esimo trionfo. Nessuno ne parla, ma è stato un grande inizio anno anche per Pablo Cuevas, sempre molto pericoloso sulla terra, che potrebbe assicurarsi la prima edizione di questo torneo. Non mancano i beniamini di casa, su tutti il numero uno Marsel Ilhan, che potrebbe addirittura incontrare Federer, se al primo turno batterà Jarkko Nieminen.

munich

BMW Open by FWU AG.
E’ tempo di tennis anche a Monaco di Baviera e, come da tradizione, è lo spettacolo il protagonista principale. Il primo dei cinque tornei tedeschi in programma nell’ATP World Tour 2015 ha visto trionfare un teutonico solo sei volte dal 1974 in poi, l’ultima nel 2013 quando Tommy Haas sconfisse Philipp Kohlschreiber. In questa edizione sono sette i tedeschi presenti: dall’alto del tabellone in poi si trovano Struff, Mayer, Kohlschreiber, A. Zverev e Becker, a cui si aggiungono i qualificati M. Zverev e Brown. L’unico di questi ad avere tradizione positiva in Baviera è Kohlschreiber, vincitore nel 2007 contro Youzhny e nel 2012 contro Cilic. Ritorna anche il campione in carica Martin Klizan, dopo la straordinaria impresa dell’anno scorso: dalle qualificazioni alla finale vinta contro Fabio Fognini. Anche il nostro Fogna ci sarà e se la vedrà il lucky loser austriaco Bastian Trinker per poi – ipoteticamente – scontrarsi con uno tra Pospisil e Thiem; Fognini non sarà l’unico italiano in gara: presente anche Simone Bolelli che incontrerà l’esplosivo e bizzarro Dustin Brown. Prima volta invece per la testa di serie numero 1 Andy Murray, che torna sul circuito dopo il matrimonio: caccia al trentaduesimo titolo e al primo su terra rossa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy