ATP Finals a Torino: follia o possibile realtà?

ATP Finals a Torino: follia o possibile realtà?

Il sindaco di Torino Chiara Appendino e il presidente del CONI Giovanni Malagò sembrano essere decisi sulla candidatura di Torino, che potrebbe ospitare le ATP Finals dal 2021.

di Andrea Lombardo

Dopo la delusione per la mancata candidatura di Torino alle Olimpiadi Invernali del 2026, un altro evento sportivo potrebbe disputarsi nel capoluogo piemontese. Il sindaco Chiara Appendino e il presidente del CONI Giovanni Malagò sembrano quasi certi: Torino può ospitare l’evento che chiude la stagione maschile, ovvero il Masters di fine anno.
Aggiudicarsi le Finals non sarà facile, e il sindaco pentastellato ne è a conoscenza: “Stiamo verificando se ci sono tutte le condizioni per l’avvio dell’iter di candidatura di Torino per ospitare, a partire dal 2021, l’Atp Finals. Torino ha le carte in regola per provare a cogliere questa opportunità che riguarda l’evento tennistico più importante al mondo dopo i quattro tornei del Grande Slam, uno dei più seguiti da pubblico e media. La concorrenza internazionale sarà estremamente agguerrita, ma se l’evento lascerà Londra, Torino ha le carte in regola per ospitarlo”.
La candidatura dovrà essere presentata entro il 2 novembre 2018, anche se la decisione finale dell’ITF arriverà non prima di marzo del prossimo anno.

QUALI SONO LE REALI POSSIBILITÀ? – Le ATP Finals si disputano regolarmente a Londra dal 2009 e fino al 2020 la sede resterà nel Regno Unito, ma cosa ne sarà successivamente? Negli ultimi anni il circuito si sta spostando sempre di più in Asia, capace di fornire altissime cifre in ambito economico ma scarsi numeri dal punto di vista degli spettatori. Inutile negare che nei tornei asiatici troppo spesso si vedono spalti semivuoti in stadi enormi, soprattutto nei primi turni. Altrettanto vero è che per la scelta di una nuova sede per le Finals, probabilmente in assenza di Federer e Nadal, il dio denaro sarà quello che deciderà tutto. 

Torino Foto Daniele Solavaggione:SPETTACOLO DI CHECCO ZALONE AL PALAOLIMPICO EX ISOZAKI

Per Malagò Torino è l’unica città italiana in grado di ospitare un evento simile a livello indoor: quasi 16 mila posti al Pala Alpitour, nato originariamente per le Olimpiadi del 2006. Basterà un grande palazzetto e un pubblico appassionato per convincere gli organizzatori a scegliere Torino?
Tutto dipenderà soprattutto dalle candidature delle altre città. Si ipotizzano sedi come New York, la Cina, i ricchissimi Emirati Arabi, il Qatar, oppure ancora una volta la stessa Londra.

LE NEXT GEN FINALS INFLUIRANNO? – Un elemento da non sottovalutare potrebbe essere la presenza delle Next Gen ATP Finals a Milano. Un evento già noto a livello mondiale e uno decisamente più recente, a pochi giorni e pochi chilometri di distanza. Per un paese come l’Italia, che oltre ai tantissimi tornei Challenger ha solo un Masters 1000 e un Premier 5 combined, sarebbe un risultato straordinario che potrebbe rendere il tennis uno sport ancora più rilevante.
A questo punto non ci resta che aspettare il 14 dicembre, quando conosceremo ufficialmente tutte le candidate, e marzo 2019 per sapere se Torino sarà la nuova sede delle ATP Finals. 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Roberto Marchi - 2 mesi fa

    speriamo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy