Atp Finals: esordio vincente per Dimitrov, sconfitto in 3 set Thiem

Atp Finals: esordio vincente per Dimitrov, sconfitto in 3 set Thiem

Grigor Dimitrov rischia, ma vince all’esordio alle Finals di Londra. Nel match odierno, il bulgaro ha avuto la meglio di Dominic Thiem, che ha tenuto duro fino alla fine ma poi ha ceduto dopo quasi 2 ore e mezza.

7 commenti

Grigor Dimitrov sconfigge all’esordio stagionale nelle Finals di Londra l’austriaco Thiem e compie un passo importante verso la qualificazione, ancora più alla portata dopo questa vittoria, che ha evidenziato diversi punti deboli del bulgaro, il quale non ha però perso occasione per mettere in risalto alcune sue doti, che lo hanno aiutato molto a portare a casa quest’intensa sfida.

Grigor Dimitrov
Grigor Dimitrov

PRIMO SET- Nel primo parziale, che si è rivelato molto equilibrato e combattuto, non a caso tutti i games eccetto due sono terminati almeno a 30, la differenza sostanziale l’ha fatta il servizio in quanto il bulgaro Dimitrov è riuscito a tenere piuttosto agevolmente quasi tutti i turni di battuta, per altro senza concedere neppure una palla break per tutta la durata del set, ed ha viaggiato su percentuali molto alte sia di prime palle in campo, ma in particolare di punti vinti con la prima, al contrario del suo avversario, il quale ha vinto 10 punti su 11 quando ha messo in campo la prima di servizio, ma il dato molto preoccupante è che lo ha fatto solo nel 37% dei casi; le palle break sono dunque inevitabilmente arrivate e, alla prima occasione, nel secondo gioco, l’austriaco è stato graziato, mentre non ha potuto nulla sul 2-3, quando ha subito il break a 30 ed ha lanciato Dimitrov verso la chiusura del primo set. Entrambi i giocatori sono stati molto fallosi, in particolare al servizio, dove in totale sono stati commessi 5 doppi falli, ma non sono mancati neppure i gratuiti, che hanno penalizzato maggiormente Thiem in quanto il suo avversario è stato capace di far registrare al cospetto 9 colpi vincenti. 

SECONDO SET- Nella seconda frazione di gioco, la situazione si è decisamente stabilizzata poiché entrambi i tennisti hanno aumentato il rendimento al servizio ed hanno limitato gli errori, rendendo anche più piacevole il match. Da una parte, Thiem è stato devastante al servizio e, nei primi 5 turni, ha perso solamente 2 punti, dall’altra Dimitrov ha rischiato qualcosina portando diversi giochi ai vantaggi, ma non è mai andato vicino a subire il break, almeno nei primi 5 games alla battuta. Il momento cruciale è stato dall’undicesimo gioco in poi quando, sulla situazione di 5 pari, l’austriaco ha mostrato le prime crepe al servizio, offrendo una palla break che avrebbe portato il suo avversario a servire per il match; dopo averla annullata, ha portato a casa il gioco, ma non si é accontentato ed è riuscito a compiere un’altra impresa, vale a dire strappare la battuta a Dimitrov nel gioco seguente e portare la sfida al terzo set. Decisamente meritato questo risultato infa ore di Thiem, che ha avuto un fantastico rendimento al servizio, compensandolo inoltre grazie ad una discreta attitudine in risposta che gli ha permesso di mettere alle strette il bulgaro, e con un bilancio quasi uguale tra vincenti ed errori. Meno positivo lo spettacolo offerto da Dimitrov, che non ha di fatto mai impensierito il suo avversario in risposta e neppure al servizio è stato capace di mantenere il rendimento dimostrato nella frazione di gioco iniziale.

Dominic Thiem
Dominic Thiem

TERZO SET- Nel parziale finale, infine, Dimitrov ha ripreso a martellare al servizio come nel primo set, mentre il suo avversario è apparso leggermente in affanno e, dopo aver scampato il pericolo break nel quinto gioco, dove ha rimontato da 15-40, è crollato nel turno di battuta seguente, perso a 15 e che ha dato un consistente vantaggio al bulgaro, il quale, almeno per quanto visto fino a quel momento, non contemplava l’idea di poter essere breakkato al servizio. Contro ogni pronostico, però, proprio sul più bello, Dimitrov si è fatto sorprendere ed ha subito il break da parte dell’austriaco, che ha pareggiato il conto dei games, 5 pari, ed ha rimesso tutto in discussione. L’euforia di Thiem non é comunque durata molto in quanto il nativo di Haskovo ha subito messo a segno un altro break, addirittura a 0, ed è andato a servire per il match per la seconda volta. In questo caso, Dimitrov non ha steccato l’occasione ed ha chiuso 7-5, aggiudicandosi il match ed agevolando molto il suo cammino qui in Gran Bretagna. Tutto sommato, la vittoria del bulgaro è stata meritata dato che, seppure nelle statistiche non sia stato troppo superiore al suo avversario, è stato decisamente più cinico nei momenti chiave e, malgrado una quantità spropositata di errori gratuiti, ha espresso un gioco migliore di quello di Thiem ed è stato più propositivo, provando sempre a costruire il punto e non arrendendosi mai.

Dimitrov d Thiem 63 57 75

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabio Ficcadenti - 1 settimana fa

    Barabba Libero ti ricordi quando l’hai scoperto?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barabba Libero - 1 settimana fa

      Il pupillo :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alfredo Orrico - 1 settimana fa

    Grandeeeeeee. Orgoglio di una intera grande nazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Claudio Claps - 1 settimana fa

    Tutta la Bulgaria è con lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea Medica - 1 settimana fa

      Stotinki ovunque

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Andrea Medica - 1 settimana fa

    Secondo pure

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Claudio Claps - 1 settimana fa

    Secondo me vince il torneo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy